Confusione totale in Nations League: Repubblica Ceca e Scozia non sanno se giocare o no ma la UEFA dice sì

Confusione totale in Nations League: Repubblica Ceca e Scozia non sanno se giocare o no ma la UEFA dice sì

Dopo il contagio di molti calciatori, molte squadre opterebbero per non giocare. Ma che succede se la UEFA si mette di traverso? Questo ed altro sta animando la vigilia di Repubblica Ceca-Scozia.

di Redazione Il Posticipo

Non che sia una competizione molto popolare, anzi, la Nations League è osteggiata da una buona parte di pubblico. Tuttavia, d’estate, con i campionati fermi, fa sempre piacere guardare un po’ di buon calcio. Peccato, però, che il 2020 abbia uno scarso gusto per il divertimento e che abbia mandato una pandemia a guastare i piani. Dopo il contagio di molti calciatori, molte squadre sono entrate in crisi e opterebbero per non giocare per evitare rischi. Ma che succede se la UEFA si mette di traverso? Ecco, questo ed altro sta animando la vigilia di Repubblica Ceca-Scozia.

REPUBBLICA CECA – Nonostante le assenze di Patrick Schick e Tomas Soucek, finiti in isolamento precauzionale, la Repubblica Ceca ha giocato il derby contro la Slovacchia. Ma poco prima del fischio d’inizio era stata comunicata la necessità di isolare un altro membro del gruppo non specificato. Come riporta il Sun, i vertici della federazione ceca hanno voluto chiedere per la situazione, ma hanno subito cercato di porre rimedio alla situazione rispedendo la squadra nelle rispettive case dopo il match vinto con un comunicato su Twitter. “La nazionale non giocherà contro la Scozia lunedì a causa della situazione attuale del Covid-19. La nazionale termina la preparazione in corso con effetto immediato dopo la vittoria con la Slovacchia“.

SCOZIA E UEFA – Una scelta prudente quella della federazione ceca, che però non trova grossi riscontri. D’altra parte, infatti, la Scozia continua a preparare la partita in quanto sullo Scottish Sun è apparsa una dichiarazione di un portavoce UEFA: “La partita ci sarà come da programma“. Insomma, la confusione non manca, mentre a Edimburgo ci si prepara per una partita che chissà se verrà giocata. Sono attese, tuttavia, comunicazioni al riguardo da parte della federazione scozzese. Bisognerà vedere se anche la Scozia deciderà di non scendere in campo e se, a quel punto, anche la UEFA deciderà di mettere in ghiaccio la questione, sospendendo la partita. Ma creando un precedente…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy