Conceiçao attacca Guardiola: “Ha detto cose brutte del Portogallo, quindi gli ho dovuto rispondere”

Da quando c’è Guardiola all’Etihad, i Citizens hanno sempre avuto una ampia colonia iberica, che comprende anche parecchi lusitani. Ecco perchè risulta abbastanza particolare quello che racconta Sergio Conceiçao dopo il fischio finale riguardo lo scontro che c’è stato tra le due panchine…

di Redazione Il Posticipo

Sulla carta il match era Manchester City-Porto, ma a ben vedere in qualche maniera si può parlare di…una sfida tra Spagna e Portogallo. Da quando c’è Guardiola all’Etihad, i Citizens hanno sempre avuto una ampia colonia iberica, che comprende sia spagnoli come il tecnico che parecchi lusitani, come Cancelo e Bernardo Silva. Anzi, la parola fine alla partita la mette Ferran Torres, ex Valencia, ma in difesa Pep schiera Ruben Dias, compagno di nazionale di Cristiano Ronaldo. Ecco perchè risulta abbastanza particolare quello che racconta Sergio Conceiçao dopo il fischio finale riguardo lo scontro che c’è stato tra le due panchine.

PORTOGALLO – Che ci fossero state delle tensioni era evidente, ma il tecnico del Porto, come spiega Record, si è lamentato per un comportamento da parte di Guardiola che probabilmente non si aspettava. “Oltre che il modo in cui si è rivolto ai miei calciatori e all’arbitro, ha anche parlato del nostro paese e non ha utilizzato belle parole. Chi non si dispiace per una cosa del genere non è figlio di buona gente, quindi gli ho dovuto rispondere”. Strano quindi che anche i tanti portoghesi in campo…con il City non abbiano preso le difese della madrepatria. In compenso ci ha pensato l’ex laziale, che si è più volte avvicinato a brutto muso al collega.

LAMENTARSI – Al punto che per evitare che i due venissero a contatto è dovuto addirittura intervenire il guardalinee. In ogni caso, Conceiçao ci è rimasto molto male. E non ha risparmiato altre frecciate a Guardiola. “Adesso capisco cosa intendeva nelle interviste prepartita parlando del peso della panchina del Porto, mi pare un ottimo esempio del fatto che l’abbia sentito. L’atteggiamento di Guardiola e di tutti i componenti della sua panchina non è stato buono. Avremmo dovuto lamentarci molto di più noi che eravamo sulla panchina del Porto…”. Alla fine però i tre punti se li prende il catalano. Anche se l’aver difeso l’onore portoghese farà certamente piacere ai tifosi…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy