Competitività dei grandi campionati, parlano i minori distacchi: la Serie A batte tutti e il Milan…fa meglio del Manchester City!

Finisce la Serie A e con il triplice fischio della giornata numero 38 tutti i grandi campionati sono stati portati a termine. Ora, quindi, si possono fare un po’ di conti e di paragoni, perchè la matematica non guarda in faccia a nessuno. E nello stabilire quale campionato sia stato più competitivo…vince la Serie A.

di Redazione Il Posticipo

Finisce la Serie A e con il triplice fischio della giornata numero 38 tutti i grandi campionati sono stati portati a termine. Una mezza impresa ai tempi del Covid-19, che ha lasciato per strada la Ligue 1, sospesa all’inizio della pandemia e non più completata. Ora, quindi, si possono fare un po’ di conti e di paragoni, per quanto sensato possa essere mettere a confronto tornei diversi. La matematica, però, non guarda in faccia a nessuno. Sportbible, nel tentativo di stabilire quale campionato sia stato più competitivo, lavora sui distacchi tra le prime in classifica. E neanche a dirlo…vince la Serie A.

DISTACCHI – La Juventus si assicura il titolo, ma lo fa solo grazie a un punto. I bianconeri terminano di una sola lunghezza davanti all’Inter e staccano di cinque punti Atalanta e Lazio. Con lo stesso distacco, per fare un esempio, il Real si è laureato campione di Spagna davanti al Barcellona. Dunque, le prime quattro del nostro campionato battono per minor distacco praticamente tutte le altre. La Ligue 1 fa storia a parte, perchè al momento della sospensione del torneo il Marsiglia era dietro di 12 punti al Paris Saint-Germain, che tra l’altro doveva anche recuperare una partita. Ma basta vedere gli altri due grandi tornei per capire che ci sono disparità maggiori.

ABISSI – La seconda in Bundesliga, il Borussia Dortmund, ha un distacco abissale rispetto al Bayern campione: 13 punti, cioè quelli che dividono la Juventus e la Roma, che è arrivata quinta. Va peggio ancora se si prende in considerazione la Premier League. Il Liverpool di Klopp ha persino frenato nelle ultime giornate, ma è comunque riuscito a terminare il campionato con 18 punti di vantaggio sul Manchester City. Numeri alla mano, fa meglio Pioli di Guardiola, perchè il Milan, sesto, è arrivato a “soli” 17 punti dalla vetta. E per poco anche Gattuso non riacciuffa Pep, considerando che il settimo posto del Napoli arriva con una distanza di -19 dalla capolista. Insomma, dopo anni in cui c’erano tantissimi punti tra la Juventus campione e le altre o al massimo una lotta a due, il nostro campionato sembra essere tornato più competitivo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy