Parigi non dimentica: una scritta “Neymar fuori” prima dell’incontro con il Real Madrid

Parigi non dimentica: una scritta “Neymar fuori” prima dell’incontro con il Real Madrid

Voleva andarsene. Non c’è riuscito e ora, il percorso per farsi perdonare dai tifosi del PSG, per Neymar, sarà lungo. E a poche ora da PSG-Real spunta una scritta contro di lui vicino al Parc des Princes.

di Redazione Il Posticipo

Voleva andarsene. Non c’è riuscito e ora, il percorso per farsi perdonare dai tifosi del PSG, per Neymar, sarà lungo. Oltre alle voci che lo volevano vicino al ritorno al Barcellona, le altre erano quelle che lo avvicinavano ai suoi ex acerrimi rivali del Real Madrid. Alla fine, il caso si è divertito a giocare con O’Ney nel sorteggio di Champions mettendolo di fronte proprio al Real: a poche ora dalla sfida coi blancos (che non giocherà) spunta una scritta contro di lui vicino al Parc des Princes.

NEYMAR FORA – La scritta sull’asfalto, riporta il Sun, accanto a delle strisce pedonali, viene ‘magistralmente’ eseguita in portoghese proprio per far si che il  brasiliano afferri il concetto: “Neymar fora” ossia “Neymar fuori”. Chiaramente, i tifosi del Paris Saint-Germain sono arrabbiatissimi con il fuoriclasse brasiliano che ha messo in atto un comportamento non proprio esemplare.

UN’ALTRA STORIA – Qualcuno ritiene che il messaggio, sebbene scritto in portoghese, sembri diretto alla dirigenza del PSG e a quella delle potenziali acquirenti, tra le quali dovrebbe esserci anche l’avversario di Champions di questa sera. Neymar, comunque non sarà della partita. Il ragazzo sta scontando due turni di squalifica in Champions dopo le dichiarazioni sull’arbitraggio nel post-partita di PSG-Manchester United dello scorso anno, quando  il club francese è stato eliminato tra le polemiche. Attaccare un arbitro per “difendere” la propria squadra non sembrerebbe un gesto di scarso attaccamento, tuttavia proprio il suo allenatore, Tuchel ha confermato che il brasiliano ha fatto tutto ciò che era in suo potere per andarsene da Parigi. Che non ci sia riuscito è un’altra storia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy