calcio

Colombia – Brasile… occhio alla rissa

Colombia – Brasile… occhio alla rissa - immagine 1

Colombia – Brasile è molto più importante, in chiave qualificazione, per i padroni di casa considerando che la Seleçao guida saldamente il girone di qualificazione a punteggio pieno e la Colombia è in piena lotta per conquistare il pass...

Redazione Il Posticipo

Colombia - Brasile è molto più importante, in chiave qualificazione, per i padroni di casa considerando che la Seleçao guida saldamente il girone di qualificazione a punteggio pieno e la Colombia è in piena lotta per conquistare il pass verso il Qatar. Facile, dunque, prevedereun match piuttosto caldo. Anche perché quando il Brasile incrocia i cafeteros, spesso la sfida diviene bollente. Negli ultimi sette anni, quando ci sono stati i tre punti in palio, i precedenti hanno spesso riservato risse e polemiche.

2014 - Tutto inizia nel 2014, quando il Brasile ospita il Mondiale e si gioca l'accesso alla semifinale con la Colombia. Passa il Brasile per 2-1 complice un gol straordinario di David Luiz e qualche polemica generata da diversi episodi. Un gol annullato a Yepes per una dubbia posizione di fuorigioco. Poi una entrata al limite del regolamento di Zuniga che lesiona la colonna vertebrale di Neymar con una ginocchiata. Senza il suo fuoriclasse, il Brasile perderà la semifinale nello storico 1-7 incassato contro la Germania.

2015 - Nel 2015 le ruggini sono ancora troppo recenti. Colombia e Cile si incrociano  in Cile, in Copa America. Questa volta ha la meglio la Colombia, ma anche in questo caso la partita ha una coda polemica. Zuniga e Neymar si ritrovano in campo e si scambiano divere cortesie. La tensione cova ed è sufficiente una pallonata sulla schiena di Armero per scatenare una rissa memorabile.

Colombia – Brasile… occhio alla rissa- immagine 2

2021 -  Nell'ultima Copa América , la Colombia ha perso contro il Brasile 1-2  in una sfida che ha scritto una delle pagine più controverse del torneo. Al nono minuto di recupero e l'arbitro argentino Nestor Pitana è balzato all'onere, più che all'onore,  delle cronache. Il direttore di gara ha confermato un gol nonostante il pallone lo avesse già colpito e ribadito la sua decisione al VAR. La Colombia ha anche depositato una protesta per l'accaduto, senza successo. Resta da capire quale sarà il prossimo atto.