Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Collymore stronca Dele Alli: “Se non ama più il calcio lo dica e molli, non può ingannare club e tifosi”

 (Photo by Nathan Stirk/Getty Images)

In passato Collymore ha spesso dato giudizi molto positivi su Dele Alli, ma sembra aver cambiato decisamente idea, visto che il centrocampista sta inesorabilmente passando da stella del futuro a talento sprecato...

Redazione Il Posticipo

Di eterne promesse, il calcio mondiale è pieno. Calciatori che potrebbero spaccare il mondo, che hanno tutti i mezzi, tecnici e fisici, per arrivare al top, ma che poi per qualche motivo non riescono a imporsi definitivamente. Basterebbe pensare a Mario Balotelli, che non ha del tutto confermato le aspettative pazzesche che lo circondavano da ragazzo, anche e soprattutto per via di alcuni atteggiamenti sopra le righe. E anche in Inghilterra rischiano di avere...il loro Balo, che si chiama Dele Alli. Il calciatore del Tottenham è sbocciato con Pochettino, ma con Mourinho ha avuto la vita difficile e ora, dopo l'interregno di Nuno Espirito Santo, non ha saputo conquistarsi la fiducia di Antonio Conte ed è finito in prestito all'Everton.

DOMANDE - Anche sotto le cure dell'ex centrocampista dei Tre Leoni, però, le cose non stanno migliorando e Dele Alli sta inesorabilmente passando da stella del futuro a talento sprecato. Al punto che un altro ex calciatore della nazionale, il centravanti Stan Collymore, cerca di...dargli una svegliata. In passato Collymore ha spesso dato giudizi molto positivi sul centrocampista, arrivando alla polemica nei confronti di Mourinho quando lo Special One non lo faceva giocare. Ma ora, nella sua rubrica sul Mirror, l'ex bomber sembra aver cambiato decisamente idea. "Dele deve farsi delle domande a cui può rispondere solamente lui, nessun altro. Deve chiedersi se vuole davvero fare il calciatore professionista oppure se non è tagliato per questa vita".

INGANNARE - Non esattamente parole che ci si poteva aspettare per Dele Alli anche appena un paio di anni fa. Eppure il momento in cui era la grande speranza del calcio inglese sembra lontano una vita. E chissà, forse è già ora di dire basta. "Dele potrebbe decidere che non ama più il calcio. E allora meglio trovare qualcos'altro che lo appassioni, non ingannare il calcio andando a fare il tour circense degli altri club di Premier League. Ingannerebbe i tifosi e gli allenatori di quelle squadre. È passato dall'essere il miglior centrocampista europeo dei prossimi anni al sentire la gente chiedersi se è ancora un calciatore di Premier League. La risposta può darla solo lui. Deve guardarsi allo specchio ed essere onesto: vuole o no continuare a fare il calciatore? Ma andare alla deriva per altri cinque anni no, sarebbe un crimine contro il suo talento". Dele avvisato...mezzo salvato.