Coco sprona l’Inter prima del match con il Barça: “Se Messi gioca, può essere un vantaggio per i nerazzurri. E Conte è un vincente…”

Coco sprona l’Inter prima del match con il Barça: “Se Messi gioca, può essere un vantaggio per i nerazzurri. E Conte è un vincente…”

Come si vince al Camp Nou? Meglio chiedere a chi ne sa qualcosa, come Francesco Coco. Il terzino, ex Milan ma anche ex Inter e con all’attivo una stagione al Barcellona, ha analizzato il match di Champions tra nerazzurri e blaugrana ai microfoni di Sport.

di Redazione Il Posticipo

Come si vince al Camp Nou? Meglio chiedere a chi ne sa qualcosa, come Francesco Coco. Il terzino, ex Milan ma anche ex Inter e con all’attivo una stagione al Barcellona, ha analizzato il match di Champions tra nerazzurri e blaugrana ai microfoni di Sport.

MESSI – E alla testata catalana, Coco spiega una cosa: per la squadra di Conte, è meglio che Messi, finora in dubbio per l’incontro, sia in campo… “Quando manca un giocatore come Messi si sente sempre. C’è un Barça con Leo e uno senza, ma forse la sua assenza potrebbe non essere un vantaggio per l’Inter. Mi spiego meglio: sarebbe meglio giocare contro un campione del genere, perchè i giocatori avrebbero più stimoli e concentrazione. E invece sapere che Messi non c’è potrebbe farli rilassare e rappresentare un problema”.

CONTE – E in effetti per molte squadre potrebbe essere così. Ma non se sulla panchina c’è Antonio Conte, uno che non dà mai nulla per scontato…  Il tecnico, secondo Coco, sta cambiando la mentalità nerazzurra. “Conte sta dando all’Inter quello che ci si aspettava da lui: intensità, voglia di lottare, spirito di sacrificio, gol e risultati. Il Barcellona è favorito, ma l’Inter è il peggio avversario che poteva capitare ai blaugrana in questo momento. Parlo di mentalità, Conte è un vincente e sta trasmettendo il suo carisma ai suoi giocatori. Grazie a lui quest’anno stiamo assistendo a una Serie A molto più competitiva, non è già un monologo della Juventus”.

RICETTA – Ma quindi, cosa deve fare l’Inter? Semplice. La sua partita, senza pensare alla qualità dell’avversario. “Per vincere al Camp Nou servono tre cose: personalità, intensità e coraggio. Se vai lì pensando che non vincerai, sarà un disastro. Se al contrario prepari la partita senza pensare al risultato puoi avere qualche possibilità. È tutta una questione di testa. Il tifo del Barcellona è molto caldo, lo ricordo bene. Devi dare tutto in campo, senza lasciare al Barcellona la possibilità di far girare troppo il pallone. Ecco la mia ricetta”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy