Cobolli Gigli: “Dybala chiede troppo. Quando CR7 andrà via la Juventus sarà più omogenea”

Cobolli Gigli: “Dybala chiede troppo. Quando CR7 andrà via la Juventus sarà più omogenea”

L’ex presidente analizza gli scenari legati ai bianconeri in prospettiva di mercato.

di Redazione Il Posticipo

L’ex presidente della Juventus Giovanni Cobolli Gigli ha analizzato gli scenari bianconeri in prospettiva di mercato. Le sue parole sono state riportate da  TMW Radio.

DYBALA – Si discute del rinnovo di Dybala. “Si tratta di un calciatore dal valore elevatissimo, ma non è ancora un campionissimo. Credo sia giusto che guadagni di più, ma un ingaggio di 15 milioni di euro mi sembra esagerato. Non accetterei, serve anche un minimo di morale. Servirebbe anche vendere qualcuno per pagarlo così tanto.Comunque deve trovare continuità. Nel campionato in corso ha fatto vedere cose migliori rispetto al precedente, si è anche irrobustito. La sua qualità comunque gli permette di prescindere dal fisico. Resta un calciatore  fondamentale per la Juve. Il giorno in cui Ronaldo se ne andrà, si creerà una maggior omogeneità all’interno della Juve. Non ci sarà più la grandissima stella ma una squadra di campioni”.

DE LIGT  –  In questo senso, Cobolli Gigli farebbe a meno di uno dei grandissimo colpi dello scorso calciomercato. “De Ligt costa un sacco di soldi, magari si potrebbe pensare di venderlo al Real, considerata la presenza in rosa di un calciatore come Demiral. Sarebbe un modo per risparmiare qualcosina sul monte ingaggi. Chiaramente sto parlando di una provocazione, ma credo che occorra trovare il modo di alleggerire il monte ingaggi della Juve”.

SARRI – C’è spazio anche per analizzare l’operato e le prospettive di Sarri. Partendo dal presupposto che alla Juventus vincere è l’unica cosa che conta. “Quando è arrivato, nei tifosi è cresciuta la speranza di poter vincere la Champions League. Credo che riuscirà a guadagnarsi la riconferma anche se vince campionato e Coppa Italia. Diversamente, molte cose sarebbero da rivedere. Non ho grande simpatia per la persona, ma dal punto di vista tecnico non lo discuto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy