Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Clasico, Busquets recrimina: “Era un’occasione unica. Una giocata sfortunata ci ha svantaggiato”

Il Real Madrid annulla il match point del Barcellona, e si prende il primo posto della classifica con una grande prestazione. Una partita, secondo, Busquets, decisa da uno sfortunato episodio.

Redazione Il Posticipo

Il Barcellona fallisce il match point della Liga 2019/20. Il Clasico al Bernabeu sorride ai padroni di casa, che vincono per 2-0 e sorpassano i blaugrana in classifica. Gli uomini di Zidane, adesso in testa il campionato con 1 punto di vantaggio sugli eterni rivali, dimenticano la sconfitta nell'andata degli ottavi di finale contro il Manchester City, e guardano adesso al futuro con ottimismo. Per i catalani, una sconfitta che lascia aperte le infinite problematiche di quest'anno.

BUSQUETS - A parlare della sconfitta, come riportato da Bernabeu Digital, uno dei leader della squadra. Sergio Busquets. Il centrocampista è ben consapevole di aver fallito un match point: "Era un'opportunità unica". Esordisce così il centrocampista parlando con Movistar: "Il primo tempo è stato positivo, però nella ripresa tutto è cambiato. Hanno ottenuto la spinta dal loro pubblico e una giocata sfortunata ci ha mandato in svantaggio". 

SFORTUNA - Sfortuna, quindi, per il centrocampista spagnolo, che vede nella deviazione di Piqué sul gol assegnato a Vinicius il motivo della sconfitta. "Non credo che il Real Madrid abbia avuto più intensità di  gioco rispetto a noi. Sono tutte circostanze: dipende da come si evolve la partita non dalla condizione fisica". Senza pallone, il Barcellona stenta parecchio, molto più di quanto dovrebbe: "A tutti noi piace avere il possesso della palla. A volte, quando non ce l'abbiamo, soffriamo. In qualsiasi partita tra due grandi squadre, quella che non ha il pallone tra i piedi, si ritrova in difficoltà". Il campionato, comunque, è ancora lungo: "Ci sono ancora molte partite. Siamo sotto di un punto; bisogna pensare alle cose positive e continuare".