Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Clamoroso dalla Francia: “Zidane di nuovo ai ferri corti con Perez, via dal Real a fine stagione e lo aspetta la Juventus”

Zidane-Real, ci risiamo. Dopo l'addio a sorpresa a seguito della notte di Kiev, a fine stagione potrebbe esserci un altrettanto inatteso replay della separazione tra il francese e il club blanco. Ora, tutti concentrati per la Liga e sulla...

Redazione Il Posticipo

Zidane-Real, ci risiamo. Dopo l'addio a sorpresa a seguito della notte di Kiev, a fine stagione potrebbe esserci un altrettanto inatteso replay della separazione tra il francese e il club blanco. Questo è quello che riportano dalla Francia, dove Soccerlink.fr prospetta una nuova rottura tra l'allenatore che ha portato a Madrid le ultime tre Champions e il presidente Florentino Perez, quasi...costretto a richiamarlo la scorsa primavera dopo i disastri delle gestioni di Lopetegui e Solari. Ora, tutti concentrati per la Liga,  che visti i problemi del Barça è ampiamente alla portata, e sulla Champions, il vero terreno di caccia di Zidane. E poi...arrivederci e grazie.

FRIZIONI CON PEREZ - Uno scenario che sembrerebbe assurdo, se non fosse già accaduto a maggio 2018. All'epoca c'erano stati screzi tra Zizou ed El Presi e anche stavolta ci sarebbero di mezzo dei comportamenti del numero uno madridista che cozzano con il pensiero del tecnico transalpino. In primis i troppi contatti con Mourinho a inizio stagione, quando il Real zoppicava e la panchina di Zidane traballava pericolosamente. E poi il secco no all'acquisto di Pogba, una pedina ritenuta fondamentale dall'allenatore ma per cui, nonostante allo United non aspettino altro che un'offerta adeguata, la società non ha mai voluto fare sul serio. Dunque, aria di addio bis.

JUVENTUS - Per andare dove? In Francia sostengono che Zizou abbia le idee molto chiare e che il giorno dopo aver lasciato il Real già avrebbe pressochè garantita un'altra panchina: quella della Juventus, che secondo Zidane, a quanto riportano fonti a lui vicine citate dai transalpini, lo aspetta a braccia aperte. Dunque, si addensano nuvole nere sul Real, nonostante i Blancos siano riusciti a raddrizzare un'annata che sembrava partita con il piede sbagliato. Certo, il secondo addio di Zizou rischia di far crollare tutto, ma non è detto. Basta ricordarsi che il primo è arrivato qualche giorno dopo la terza Champions consecutiva. E se il francese ne lasciasse in eredità un'altra o se conquistasse la sua seconda Liga, forse Perez sarebbe triste...ma non troppo.