City, problemi per il rinnovo di De Bruyne: difficile trattare ora che… il suo agente è in arresto

Il Manchester City prova a presentare un rinnovo contrattuale a De Bruyne. Peccato che con il fermo dell’agente del centrocampista l’accordo sia per forza di cose…in stallo.

di Redazione Il Posticipo

Nella vita si può rinunciare quasi a tutto. Ma non chiedete al Manchester City di rinunciare a Kevin De Bruyne. I fan del centrocampista hanno scatenato un putiferio quando il premio di miglior giocatore della stagione è stato assegnato a Jordan Henderson del Liverpool e non a lui, nonostante i 20 assist fatti in Premier League Con i quali ha battuto il record di un certo Thierry Henry, senza contare i 13 gol fatti. Il suo agente è stato arrestato con l’accusa di frode e ora che è fuori dai giochi… il City ha qualche problema a presentare un rinnovo contrattuale a De Bruyne.

RINNOVO – Stando a quanto riporta il Mail Online, i Citizens vorrebbero offrire un contratto al centrocampista belga da 350.000 sterline a settimana. Ovviamente, l’intento è quello di blindare l’idolo della tifoseria che, a sentire i tifosi, ha vinto molte partite da solo. È pur vero che De Bruyne ha un contratto in essere fino al 2023 ma si sa che i rinnovi vengono proposti anche per proporre un adeguamento di stipendio e dei premi per l’ottimo lavoro svolto. Tra l’altro, questo nuovo accordo dovrebbe investire ufficialmente il belga del ruolo di capitano dopo l’addio di David Silva. Insomma, le ragioni sono tante.

PAUSA – Il negoziato per il rinnovo contrattuale, già paventato in passato dalla società, è però stato messo in attesa proprio dall’agente Patrick De Koester della J&S International arrestato in seguito a un’indagine per frode che secondo Het Nieuwsblad sarebbe stata indirettamente provocata proprio da una lamentela del giocatore. Insomma, l’agente aveva messo in pausa il rinnovo contrariando la società, la situazione attuale e le motivazioni dell’arresto avranno sicuramente lasciato interdetto il suo assistito. Ma una base di partenza per negoziare il rinnovo c’è: le finanze del Manchester City e l’indispensabilità del giocatore in campo faranno il resto del lavoro quasi da sole. L’agente, però…serve comunque!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy