City, persino Google Maps prende in giro Guardiola: se cerchi “posti vuoti”… finisci all’Etihad!

City, persino Google Maps prende in giro Guardiola: se cerchi “posti vuoti”… finisci all’Etihad!

Il Crystal Palace ha fatto passare un altro brutto pomeriggio agli uomini di Pep Guardiola in Premier League. Le brutte notizie per il Manchester City però non finiscono qui: anche Google Maps si diverte alle spalle dei campioni d’Inghilterra in carica…

di Redazione Il Posticipo

Un pareggio (2-2) e una sconfitta (2-3): al Manchester City sono andate di traverso le due ultime sfide contro il Crystal Palace di Roy Hodgson all’Etihad Stadium in Premier League. Le Eagles si confermano un osso duro per i campioni d’Inghilterra, che ieri sono passati in svantaggio (gol di Cenk Tosun al 39′), hanno sfiorato la vittoria (doppietta di Sergio Agüero tra 82′ e 87′) ma si sono dovuti arrendere (autogol di Fernandinho al 90′). Non solo brutte notizie dal campo e dando una spulciata in rete non arrivano di certo complimenti nei confronti del City.

PROBLEMA CHAMPIONS – Il City ha un problema sugli spalti: secondo quanto riportato dal Sun, la squadra di Guardiola ha fatto registrare un’affluenza media di 54.391 spettatori in Premier su una capacità di 55.097. Il City ha toccato il fondo contro il Southampton agli ottavi di Carabao Cup giocando di fronte ad appena 37.143 tifosi. Le cose non sono andate meglio in Champions League, dove i Citizens hanno fatto una figuraccia avendo contattato alcuni addetti alla promozione delle loro serate europee: secondo il Manchester Evening News, i campioni d’Inghilterra in carica hanno licenziato l’agenzia pubbliche relazioni in virtù degli scarsi risultati ottenuti sugli spalti dell’Etihad.

POSTI VUOTI – Nemmeno le notti europee hanno scaldato il pubblico del City: lo stadio di casa ha registrato medie spettatori in crescita (49.046 con la Dinamo Zagabria, 49.308 con l’Atalanta e 52.020 con lo Shakhtar Donetsk) ma pur sempre inferiori a quelle della Premier. Il City continua ad avere un seguito inferiore rispetto a quello dei cugini dello United che hanno 14 punti di ritardo in classifica con una partita in meno. E persino Google Maps si diverte alle spalle della squadra di Guardiola: inserendo la parola chiave “posti vuoti” nel motore di ricerca mentre si è a Manchester, viene fuori… l’Etihad! Che momentaccio per la squadra che lo scorso anno ha vinto tutto quello che c’era da vincere in Inghilterra.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy