Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

City, Guardiola…perde i pezzi: a fine stagione se ne va anche Vicens, il mago dei calci piazzati…

Guardiola non solo ha visto prima Arteta e poi Torrent lasciarlo senza secondo, ma ora perde anche il suo "guru". Carlos Vicens, che si occupa delle strategie su calcio piazzato dei Citizens, se ne va in Olanda ad allenare...

Redazione Il Posticipo

Dietro un grandissimo allenatore c'è spesso e volentieri un altrettanto grande staff. L'esempio migliore sono alcuni allenatori in seconda che, una volta lasciato il "nido", dimostrano di avere tutte le qualità per una panchina tutta loro. E a volte succede che alcune coppie dopo una separazione non abbiano lo stesso livello di successo. Ma i componenti dello staff sono molti, con tanti compiti diversi e con la loro importanza nello scacchiere di un club. E non sono solo i vice ad andarsene in cerca di un posto al sole, ma anche gli altri. Per informazioni, chiedere a Pep Guardiola, che non solo ha visto prima Arteta e poi Torrent lasciarlo senza secondo, ma che ora perde anche il suo "guru".

CALCI PIAZZATI - Di chi si parla? Di Carlos Vicens, che in estate diventerà il nuovo allenatore del club olandese dell'Heracles Almelo. Ad annunciarlo è stata la stessa squadra di Eredivisie, che ha così scommesso sul mago dei calci piazzati del Manchester City. Già, perchè come spiega AS, il ruolo di Vicens nello staff di Guardiola era quello di preparare le situazioni, offensive o difensive che fossero, a palla ferma. Come sempre, Pep è molto attento ai dettagli e la scelta di Vicens ha pagato, perchè i Citizens hanno spesso e volentieri risolto partite complicate con giocate da calcio piazzato o da calcio d'angolo. Proprio come quella contro il Leeds, che è stata sbloccata con reti di Rodri e Akè, arrivate rispettivamente sugli sviluppi di un calcio di punizione e di un corner.

18 GOL - Ma ora il mago se ne va, dopo cinque anni passati al Manchester City. Vicens era arrivato per allenare le giovanili del club, ma ha fatto carriera abbastanza rapidamente. La vittoria della FA Cup per la Primavera, ottenuta nel 2020 contro il Chelsea, ha convinto Guardiola a portarlo in prima squadra e a concentrare il suo lavoro sui calci piazzati. Scelta che sta continuando a pagare e che potrebbe essere fondamentale per le sorti della Premier League. Il totale stagionale delle reti scaturite da situazioni simili è 18, un numero mai raggiunto dal club. E se proprio il "guru" di Pep deve andarsene, l'importante è che lo faccia sollevando il trofeo...