City a casa, la fidanzata di Zinchenko accusa Guardiola: “Colpa sua e della difesa a 3”

City a casa, la fidanzata di Zinchenko accusa Guardiola: “Colpa sua e della difesa a 3”

L’eliminazione contro il Lione ha fatto male al City. Tanto che a Manchester e non solo ne parlano tutti anche… la fidanzata di Zinchenko.

di Redazione Il Posticipo

Pep Guardiola e la Champions League, l’ossessione continua. Dopo averla vinta 2 volte sulla panchina del Barcellona, Pep ha inseguito invano il trofeo più ambito d’Europa. E al City  l’eliminazione contro il Lione ha fatto male. Parecchio male. Tanto che a Manchester ne parlano tutti anche… la fidanzata di Zinchenko, che non lascia spazio a interpretazioni: “È tutta colpa di Guardiola“.

COLPA – La fidanzata del giovane terzino ucraino del Manchester è una giornalista sportiva molto famosa. E oltre ad apparire in TV,  gestisce un canale YouTube dove parla un po’ di tutto ma soprattutto di calcio. Ovviamente, come riportato da goal.com  un video sull’eliminazione del Manchester City non poteva mancare. La bella Vlada si sfoga un po’ criticando la scelta del catalano di cambiare modulo contro la squadra di Rudi Garcia. “Avete visto cosa è successo. Non sono una giocatrice di calcio né un’allenatrice né una match analyst. Posso accettare che la mia opinione non sia autorevole. Non ho ragione a dire questo, probabilmente  Zinchenko me lo proibirebbe ma… per dirlo dolcemente, per non imprecare, è tutta colpa di Guardiola“.

LO SFOGO –  L’accusa è di… sperimentalismo audace. “In un momento cruciale, usare una tattica sperimentale per il City non è stato utile. Non ho diritto a criticare, ma mi chiedo perché schierare 3 difensori centrali. Non ho parole per la formazione che è stata messa in campo… guardate la panchina, guardate che giocatori abbiamo. Solo pochissimi club al mondo possono vantarsi di avere certi giocatori come sostituti“.

RIPERCUSSIONI – Resta da capire se e soprattutto quanto le parole della fidanzata condizioneranno  il terzino sinistro del Manchester City. E se quanto accaduto porterà ripercussioni in campo e discussioni all’interno della coppia. La speranza è che ovviamente, a freddo, tutti possano fare le dovute valutazioni e accettare l’idea che il parere della ragazza era semplicemente uno sfogo. Idee condivise, fra l’altro, da mezza Manchester, quella colorata di blu.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy