Cionek rivela il segreto di Lewandowski: “La dieta gli ha cambiato la carriera. Prima di giocare mangia tonno a colazione e poi…”

Con la rete realizzata nel 5-2 del Bayern Monaco all’Eintracht Francoforte, il centravanti dei campioni di Germania ha raggiunto Ciro Immobile in vetta alla classifica della Scarpa d’Oro. E il suo segreto è in una dieta speciale, creata da sua moglie. Che da attaccante promettente lo ha trasformato in un bomber implacabile.

di Redazione Il Posticipo

Lewandowski continua a segnare, ma non certo a stupire. Ormai, che il polacco sia una macchina da gol è un dato di fatto. Con la rete realizzata nel 5-2 del Bayern Monaco all’Eintracht Francoforte, il centravanti dei campioni di Germania ha raggiunto Ciro Immobile in vetta alla classifica della Scarpa d’Oro. E a quasi 32 anni, “Lewa” è in una forma invidiabile, che dimostra quanta attenzione il polacco metta nella preparazione fisica. Ma, come spiega il difensore della SPAL Thiago Cionek a ESPN, oltre agli allenamenti c’è di più. Il segreto di Lewandowski è in una dieta speciale. Che da attaccante promettente lo ha trasformato in un bomber implacabile.

DIETA – “È un tipo che ha sempre voglia di migliorare come calciatore e per questo ha una dieta speciale che gli ha creato sua moglie. Lei è una nutrizionista famosa in Polonia. Robert mi ha detto che il grande passo in avanti in carriera, quando è arrivato nei grandi club e in nazionale, lo ha fatto quando ha cambiato del tutto il modo di mangiare. Sua moglie lo ha aiutato molto e adesso altri calciatori della nazionale, cinque o sei, seguono la stessa dieta. È un modo differente di prepararsi alle partite e di alimentarsi, che è fondamentale per lui. E quando andiamo in ritiro, Robert vuole trasmettere questo metodo a altri calciatori”. Tutto merito di Anna, dunque, laureata in educazione fisica all’accademia di Varsavia ed ex karateka di livello internazionale.

TONNO – Ma cosa mangia Lewandowski? Cionek racconta di una dieta molto particolare. “Il giorno della partita mangia parecchie proteine e sempre tonno a colazione. Evita tutto quello che contiene lattosio e glutine. Il giorno prima di giocare, dopo cena, si fa un piatto di crema di riso per riempire il corpo di carboidrati e zuccheri per giocare il giorno dopo. E poi, quando deve recuperare, verdure e avocado”. Per funzionare…funziona, visti i risultati. Ma anche se il polacco è una stella, il suo compagno di nazionale descrive un ragazzo d’oro nei comportamenti e nell’atteggiamento. “Nonostante i suoi grandissimi numeri e il fatto di essere uno dei migliori attaccanti del mondo, è un tipo molto semplice e umile. È sempre disposto ad aiutare tutti e noi lo riconosciamo come il nostro capitano natualre. Non ha mai dovuto sforzarsi di essere il leader, è qualcosa che ha dentro di lui. E posso dire di considerarmi un privilegiato per il fatto di giocare con lui”. Certo, meglio…non farci colazione assieme!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy