Chiquimarco, la panchina dura tre giorni! L’ex arbitro lascia il Salamanca: “Mi volevano usare come prestanome”

Chiquimarco, la panchina dura tre giorni! L’ex arbitro lascia il Salamanca: “Mi volevano usare come prestanome”

La carriera da allenatore di Marco Antonio Rodríguez, meglio conosciuto come Chiquimarco, non è proprio partita nella maniera giusta. Anzi, verrebbe da dire che non sia partita affatto, visto che l’ex arbitro ha ricevuto il benservito dal Salamanca dopo appena tre giorni. Ma il messicano non ci sta…

di Redazione Il Posticipo

Non sarà un record, che spetta a Leroy Rosenior, esonerato 10 minuti dopo aver firmato con il Torquay nel 2007. Eppure la carriera da allenatore di Marco Antonio Rodríguez, meglio conosciuto come Chiquimarco, non è proprio partita nella maniera giusta. Anzi, verrebbe da dire che non sia partita affatto, visto che l’ex arbitro (protagonista del Mineirazo e della partita del morso di Suarez a Chiellini) ha ricevuto il benservito dal Salamanca appena tre giorni dopo aver messo nero su bianco l’accordo con il club di Segunda Division B e essere stato presentato. Ma l’ex fischietto messicano non ci sta e tuona su Twitter: “Mi volevano usare come prestanome”.

SALAMANCA – Chi, e perchè? AS spiega la situazione del club spagnolo, che è fallito nel 2013 e che ora punta a tornare con una società nuova nel calcio che conta. Per farlo, la società aveva puntato a un allenatore affermato come José Luis Trejo, anche lui messicano. Trejo, però, non ha il patentino per allenare in Europa. E quindi, secondo quando sostiene Chiquimarco su Twitter, il suo ingaggio è stato dovuto alla necessità di avere qualcuno in panchina che avesse i presupposti burocratici. Salvo poi doversi attenere alle indicazioni del connazionale, fungendo praticamente da prestanome. Una possibilità ovviamente smentita dal club, ma che l’ex arbitro porta avanti.

LA REPLICA – Facendo anche intuire di essere stato lui stesso a chiedere il rilascio al club, visto che la situazione non era quella che si aspettava. “Esonerato? Il titolo di allenatore di Grado Superiore o UEFA PRO deve essere esercitato con professionalità e con etica. Un vero allenatore non vende al miglio offerente gli anni spesi a prepararsi. E non accetterà mai di essere un prestanome e di essere utilizzato da altri che non hanno la qualifica europea per allenare”. Il Salamanca ha risposto con un comunicato, augurando a Chiquimarco il meglio per la sua carriera da allenatore. Che ufficialmente è iniziata, ma senza neanche la gioia di sedere in panchina per una partita.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy