Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Chelsea, Potter: “Non è carino dirlo ma l’Arsenal ha meritato di vincere”

Chelsea, Potter: “Non è carino dirlo ma l’Arsenal ha meritato di vincere” - immagine 1
Inevitabile, la delusione per il risultato maturato nel derby ma il tecnico affronta la situazione con realismo.

Redazione Il Posticipo

Dopo aver perso la prima partita in campionato con il Brighton, Potter incassa una sconfitta allo Stamford nel derby di Londra che riduce al lumicino le speranze di titolo del Chelsea. Il tecnico ha analizzato la sfida in conferenza stampa e le sue parole sono riprese da Football London. 

DELUSO

—  

Inevitabile, la delusione per il risultato maturato nel derby. "Spiace sempre perdere e capisco che non sia carino dirlo, ma penso che l'Arsenal abbia meritato di vincere la partita e sia un po' davanti a noi. Non credo affatto che Saka si sia tuffato non credo che sia un calciatore capace di certi gesti. In campo ho visto un Chelsea impegnarsi e faticare nell'inseguire la vittoria ma mi sembra evidente che fra le due squadre vi sia differenza in termini di autostima e impianto di gioco. Non stiamo vivendo un momento fantastico anche per via dei tanti infortuni in ruoli chiave, comunque prendiamo questo risultato come un pretesto per imparare. Siamo all'inizio del nostro percorso e occorre crescere. I nostri giocatori avevano senza dubbio un'idea di quello che volevamo fare ma non siamo riusciti ad eseguirlo perché l'avversario era bravo".

Chelsea, Potter: “Non è carino dirlo ma l’Arsenal ha meritato di vincere” - immagine 1

PROSPETTIVE

—  

La pausa per i mondiali è quanto mai utile per un Chelsea in difficoltà fisica e tecnica. "Non possono nascondere che ci aiuterà. Avremo due o tre giocatori chiave che torneranno a pieno regime e altri più vicini al ritorno ma è altrettanto innegabile la presenza di altre difficoltà. Dobbiamo prenderci cura di tutti calciatori che saranno assenti dal mondiale sia dal punto di vista fisico che psicologico. Chi non è andato al Mondiale per infortunio deve gestire e assorbire un duro colpo. I tifosi del Chelsea devono avere un po' di pazienza, perché sono successe molte cose e tante altre sono da affrontare. Arteta era alla 150esima panchina con i gunners. Chi rilegge la storia dell'Arsenal nell'ultimo anno può farsi ampiamente una idea della differenza intercorsa in questo arco di tempo ma anche le polemiche fanno parte del gioco e dobbiamo affrontarlo".