Scommesse pazze: il nuovo centravanti del Chelsea? The Big Show!

Due fortunati hanno scommesso sul mastodontico wrestler come nuovo attaccante della squadra di Conte. I bookmakers hanno apprezzato l’ironia e hanno pagato la schedina.

di Francesco Cavallini

Prima che al Chelsea arrivasse Olivier Giroud, con tanto di due partite perse nel giro di 24 ore tra i Blues e l’Arsenal, in Inghilterra impazzava il toto-centravanti per la squadra di Antonio Conte. Quando la trattativa per Dzeko, che sembrava ormai ben definita, è saltata, ha fatto lo stesso il banco degli scommettitori. La quota bassa dell’arrivo del bosniaco aveva attratto molti, che si sono quindi ritrovati con molte schedine totalmente inutili e tanta voglia di rifarsi. E cosa c’è di meglio che scommettere su nomi assurdi, nella speranza di fare il colpo del secolo? Del resto, se effettivamente Conte aveva cercato Peter Crouch…

Al Chelsea serve un attaccante prestante?

Ma il nome dell’ex attaccante del Liverpool non è il più strano di quelli usciti fuori per rafforzare (?) i blues. Anche il leggendario Andy Carroll, uno dei maggiori bidoni della storia del calcio inglese, è stato accostato alla squadra di Conte. E a quel punto, qualcuno avrà giustamente pensato, si può davvero scommettere su chiunque. Individuando ovviamente un profilo a quelli ricercati dal Chelsea, basandosi sull’identikit di Dzeko, il grande obiettivo saltato. Quindi alto quasi due metri, dalla corporatura importante e…potenzialmente assurdo. Che qualcuno però potesse addirittura pensare al wrestling, beh, non era assolutamente preventivabile.

The Big Show: grande grosso e…centravanti

Ed è per questo che qualcuno ai piani alti di Paddy Power ha deciso di premiare la fantasia e ha pagato (500 a 1) due scommettitori che hanno individuato in The Big Show, mastodontico wrestler di fama mondiale in WWE e WCW, il nuovo centravanti del Chelsea. Difficile dare torto ai due, dato che le caratteristiche ci sono tutte: due metri e tredici, oltre 150kg. Fiuto del gol? Non ben precisato, ma ci si può lavorare su. Se Conte puntava su un attaccante in grado di terrorizzare le difese avversarie, beh, complicato trovare un profilo più azzeccato. E quindi, con un po’ di sana goliardia, due fortunati hanno ricevuto qualche centinaio di sterline.

Altri profili: difensori ed ex calciatori

Agli altri, diciamo che non è andata altrettanto bene, forse perchè i nomi proposti non erano così assurdi. Eppure più di qualcuno ci si era messo di impegno, scommettendo su calciatori a fine carriera o (e qui il premio fantasia forse era d’obbligo) su Chris Samba, che di mestiere fa il difensore, ma essendo alto quasi due metri è entrato di diritto in lizza. Altre opzioni? Qualche burlone ha proposto Tony Cascarino, attaccante dell’Irlanda negli anni Novanta. Gli appassionati di videogame si sono gettati a capofitto su Jan Koller, gigante ceco ex Borussia Dortmund e implacabile macchina da gol a Pro Evolution Soccer. E gli inguaribili romantici hanno messo le loro fiches su Niall Quinn, anni 52, ex bomber e presidente del Sunderland. Tutto molto improbabile. Ma mai quanto The Big Show.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy