Chelsea, l’esonero di Lampard e gli scontri tra capitan Azpilicueta e Rüdiger

L’esonero di Frank Lampard dipende anche da alcuni disordini nello spogliatoio. In una situazione del genere, tocca ai leader della squadra cercare di ricucire gli strappi. Il problema è che i tentativi di placare gli animi da parte di capitan Azpilicueta sembrano aver funzionato con tutti ma….non con il tedesco…

di Riccardo Stefani

Sono tante le big del calcio ad aver deluso in questa prima parte di stagione. Il Real Madrid e il Barcellona sono partite male; in Italia, la Juventus ha trovato più concorrenza del solito. E in Inghilterra l’Arsenal ha cominciato non male, ma malissimo. Ma proprio in Terra d’Albione, sempre a Londra, anche il Chelsea non può dirsi soddisfatto. In estate, Abramovich ha speso circa 300 milioni per migliorare la squadra portando grandi campioni a Londra, ma l’attuale nono posto coincide con l’esonero di Frank Lampard e con i disordini nello spogliatoio. Nell’allenamento di lunedì, il capitano Azpilicueta è arrivato addirittura alle mani con qualche compagno.

FAVORITISMI – Oltre ai tifosi che agognano risultati positivi dopo l’illusione estiva, anche qualcuno, all’interno dello spogliatoio può essere sollevato dall’esonero di Frank Lampard. Questo potrebbe essere il difensore Antonio Rüdiger, diventato con l’ex capitano dei Blues la quinta scelta per il centro della difesa. Il Telegraph fa una ricostruzione dettagliata di quello che nelle ultime settimane è avvenuto tra le mura di Cobham. Il problema coinvolgerebbe addirittura altri calciatori, come Jorginho e Marcos Alonso, diventati degli esuberi con Lampard. Una situazione complicata, visto che uno spogliatoio incandescente di certo non ha aiutato il tecnico e la situazione è degenerata, causando l’esonero dell’allenatore.

(Photo by Mike Hewitt/Getty Images)SCONTRI – Tra le accuse rivolte dagli scontenti c’è quella di un certo favoritismo da parte di Lampard nei confronti dei ragazzi che provengono dalle giovanili del Chelsea, che spesso hanno giocato al posto di calciatori più blasonati. In una situazione del genere, tocca ai leader della squadra cercare di ricucire gli strappi. Il problema è che i tentativi di placare gli animi da parte di capitan Azpilicueta sembrano aver funzionato solo con questi ultimi ma non con il tedesco ex Roma. Il Daily Mail, infatti, titola enfatizzando sugli scontri in allenamento tra i due avvenuti “diverse volte” nelle settimane precedenti all’esonero del tecnico. Insomma, al centro d’allenamento del Chelsea non sembra esserci il massimo della serenità al momento ma potrebbe bastare poco per recuperare un po’ di aplomb. Poco, come ad esempio l’arrivo di un nuovo allenatore. Uno come Thomas Tuchel, ad esempio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy