Chelsea, l’arrivo di Werner fa arrabbiare lo spogliatoio: “Il club chiede tagli ai giocatori e poi spende, ovvio che si possano in*****re”

Chelsea, l’arrivo di Werner fa arrabbiare lo spogliatoio: “Il club chiede tagli ai giocatori e poi spende, ovvio che si possano in*****re”

Bene per il futuro, non molto per il presente. L’acquisto di Timo Werner dal Lipsia, che ormai sembra cosa fatta da parte del Chelsea, certamente regala a Frankie Lampard un centravanti che tutto il mondo del calcio sognava. Ma allo stesso tempo rischia di creare una vera e propria rivoluzione all’interno dello spogliatoio…

di Redazione Il Posticipo

Bene per il futuro, non molto per il presente. L’acquisto di Timo Werner dal Lipsia, che ormai sembra cosa fatta da parte del Chelsea, certamente regala a Frankie Lampard un centravanti che tutto il mondo del calcio sognava. Ma allo stesso tempo rischia di creare una vera e propria rivoluzione all’interno dello spogliatoio dei Blues. A raccontarlo è il Sun, che spiega che il problema non è tanto l’arrivo del tedesco, che non potrà unirsi ai compagni di squadra prima della fine della stagione in Inghilterra, quanto il suo stipendio. Che non è poi così fuori parametro, ma lo diventa nella situazione attuale…

TAGLI – In tempi di coronavirus, persino club molto ricchi come il Chelsea hanno problemi. E quindi, grazie all’intercessione di capitan Azpilicueta, i Blues avevano ottenuto da parte dei calciatori il consenso della rosa una decurtazione volontaria dei propri stipendi del 10%. Non tantissimo ma neanche poco, considerando che l’idea era quella di mantenere in vigore i tagli fino a settembre, quando la situazione potrebbe essere migliorata. Ma l’accordo non era stato finalizzato e ora, con l’arrivo di Werner, rischia di saltare del tutto. I quasi venti milioni all’anno che il club offre al tedesco per convincerlo a trasferirsi a Stamford Bridge, infatti, non sembrano pesare troppo sulle casse dei londinesi.

RABBIA – E quindi, spiega il Sun, lo spogliatoio ha intenzione di dire di no ai tagli. Se ci sono i soldi per comprare Werner e offrirfgli un contratto faraonico, ci sono anche per evitare la decurtazione degli ingaggi. Un brutto colpo per la società, che aveva preventivato di risparmiare circa 10 milioni di sterline grazie all’accordo con i calciatori. Che però ora potrebbero essere sul piede di guerra, come ha spiegato una fonte al tabloid: “Sarebbe moralmente sbagliato da parte del club chiedere ai suoi calciatori di tagliarsi lo stipendio e poi andare a spendere un sacco di soldi sul mercato. Una cosa del genere farebbe in*****re l’intero spogliatoio”. Dunque, o Werner, o i tagli. E la scelta sembra essere stata già fatta…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy