Chelsea, Lampard amaro: “Sono due punti persi. Zaha? Non parlo di giocatori che non ho…”

Chelsea, Lampard amaro: “Sono due punti persi. Zaha? Non parlo di giocatori che non ho…”

Il Chelsea non va oltre il pari contro il Brighton in una partita che era apparsa largamente alla sua portata. I blues invece non solo non hanno concretizzato le palle gol a disposizione, ma hanno addirittura rischiato di perdere la partita

di Redazione Il Posticipo

Il Chelsea non va oltre il pari contro il Brighton in una partita che era apparsa largamente alla sua portata. I blues invece non solo non hanno concretizzato le palle gol a disposizione, ma hanno addirittura rischiato di perdere la partita dopo il gol del pareggio dei padroni di casa. L’1-1 finale amareggia e non poco Lampard che in conferenza stampa parla di punti persi. Le sue parole sono riprese da football London.

PUNTI PERSI – Il risultato finale, agli occhi di Lampard, rappresenta una occasione sfumata. “È stato un pareggio incredibile: abbiamo perso due punti. Non siamo stati capaci di tenere il ritmo dei primi 20′ di gioco. Abbiamo permesso ai nostri avversari di sentirsi ancora in partita e loro sono comunque una buona squadra. E quando sono rientrati nel match. Abbiamo comunque tanto lavoro da fare: abbiamo faticato”.

INGENUI – Lampard ritiene che sia mancato il killer instinct. “Abbiamo del lavoro da fare. Anche questa è stata una partita che non siamo stati capaci di “uccidere”. Eppure ne abbiamo avuto l’opportunità. La partita ha mostrato le cose positive e negative di noi. Dobbiamo rimanere umili e lavorare duramente. A volte si può attraversare un periodo negativo ma non oggi. C’è stata poca qualità: nel possesso palla e nella gestione del gioco. Avremmo potuto mantenere il controllo della partita giocando in modo semplice. Se invece perdi sia il pallone che il controllo della sfida, rischi di non vincere neanche le partite che dovresti”.

ZAHA – Un possibile cambiamento potrebbe arrivare con Zaha. Lampard però non vuole sentire parlare di mercato. “Non parlerei di Zaha l’accordo è qualcosa che non ho mai nemmeno preso in considerazione. Come ho detto, non parlerò di perché non è  un nostro giocatore. Se dobbiamo fare affari lo faremo nel modo che riteniamo opportuno per cercare di migliorare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy