Chelsea, l’… “agente” Rudiger: “Spero che Werner si adatti presto alla Premier. Sarà il nostro Vardy””

L’ex difensore centrale della Roma ha sfruttato le sue amicizie per agevolare l’arrivo di Timo Werner al Chelsea.

di Redazione Il Posticipo

Agente Rudiger al servizio del Chelsea. Come riportato in una intervista al sito ufficiale del club, l’ex difensore centrale della Roma ha sfruttato le sue amicizie per agevolare l’arrivo di Timo Werner al Chelsea. Una scelta di cui è, per certi versi… coprotagonista.

AGENTE  – Il tedesco si è disimpegnato egregiamente nel ruolo. “Gli ho parlato spesso, ma lo avrei fatto comunque, perché ci conosciamo da molto tempo. Lui durante la pausa per il Lockdown mi ha confidato che accarezzava l’idea di venire a giocare in Inghilterra. E a quel punto io ho fatto la mia parte. Come tutti, sono molto entusiasta che abbia scelto il Chelsea e non vedo l’ora di lavorare con lui. Lo conosco da quando aveva 17 anni e ha fatto molto bene negli ultimi anni. Può essere molto importante per noi. Negli ultimi tempo la sua crescita è stata semplicemente fantastica. Nella sua prima stagione tutto era nuovo per lui , ma poi si è ambientato e ha iniziato a segnare più gol. Naturalmente, con le reti è arrivata anche la fiducia. E ha anche avuto la fortuna di poter lavorare con bravissimi allenatori che hanno creduto in lui”.

VARDY  –  Rudiger smette i panni da agente e indossa quelli da… talent. “Timo è una grande e costante minaccia per i difensori. Il Lipsia è una squadra che ama giocare un certo tipo di calcio in accelerazione, ma in termini di attacco alla linea difensiva, lui mi ricorda molto da vicino Vardy. Gli è molto simile. Si muove molto e gioca molto sul difensore e non appena l’avversario commette un errore gli si catapulta addosso”.

PROSPETTIVE – Resta da capire quale possa essere il suo ruolo nel Chelsea. Lampard ha sempre lavorato bene con i giovani. Rudiger, in questo senso, è molto tranquillo. “Parliamo di un ragazzo tranquillo e umile, sempre pronto a fare di meglio e a dare il massimo in allenamenti e in campo. Spero che si adatti molto rapidamente quando verrà perché, come sappiamo tutti, La Premier è una competizione molto diversa dalle altre.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy