Chelsea, il Sarriball è diventato…una barzelletta: “Che c’è per pranzo?”, “Passa!”

Chelsea, il Sarriball è diventato…una barzelletta: “Che c’è per pranzo?”, “Passa!”

La situazione di Maurizio Sarri al Chelsea tutto è fuorché tranquilla. I tifosi sono stufi e anche la pazienza del club sembra essere arrivata al limite. E i calciatori? Da quello che trapela dal centro sportivo di Cobham, persino loro…non ne possono più del Sarriball.

di Redazione Il Posticipo

La situazione di Maurizio Sarri al Chelsea tutto è fuorché tranquilla. I tifosi non ne possono più e lo hanno fatto capire senza mezzi termini durante la partita contro il Manchester United. La dirigenza non si scompone, ma anche la pazienza del club sembra essere arrivata al limite, al punto che già si pensa ai traghettatori per la stagione in corso e ai sostituti a lungo termine. E i calciatori, cosa ne pensano? Davanti ai microfoni è tutto un difendere il tecnico, come ha fatto di recente il fedelissimo David Luiz. Ma da quello che trapela dal centro sportivo di Cobham, anche i giocatori…non ne possono più del Sarriball.

PASSA – Lo sostiene il Sun, che racconta come il metodo di gioco di Sarri sia diventato…una barzelletta. Una specie di cantilena, riproposta in continuazione indipendentemente dal contesto. Del resto, è quello che viene rimproverato al tecnico, l’incapacità di avere un piano B. E quindi, visto che in campo la risposta è sempre quella, i calciatori del Chelsea hanno adottato lo stesso metodo anche nelle loro conversazioni. Come? Rispondendo sempre alla stessa maniera a qualsiasi domanda. Non importa l’interrogativo, il risultato sarà sempre lo stesso. E, neanche a dirlo, particolarmente legato ai dettami del Sarriball: “passa”. E quindi, riporta il Sun, durante l’allenamento e nei momenti di riunione le conversazioni dei giocatori a disposizione di Sarri sono diventate assurde. “A che ora c’è l’allenamento?”, “Passa”. “Dove ci aspetta il pullman?”, “Passa”. O una sempreverde “cosa c’è per pranzo?”, “Passa”.

IMPEGNATO  – Insomma, secondo il tabloid inglese anche i calciatori sarebbero davvero stufi del Sarriball, al punto da prenderlo in giro ad ogni occasione. Un motivo in più per esonerare il tecnico? Sì, se Abramovich…avesse il tempo di farlo. Il Sun sostiene infatti che la situazione del magnate russo, da tempo in rotta di collisione con il Regno Unito per problemi politici, sia l’ancora di salvezza di Sarri. Al momento attuale, Abramovich è…troppo impegnato per pensare al Chelsea. Ma se i Blues dovessero perdere anche contro il Manchester City, l’impressione è che cinque minuti per una chiamata potrebbe anche trovarli.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy