Chelsea, finalmente Werner: “Mi serviva qualcuno che mi sgridasse in tedesco”

Il tedesco torna al gol. E sa chi ringraziare…

di Redazione Il Posticipo

Il Chelsea continua a vincere. Tuchel centra una importante vittoria con il Newcastle che permette ai blues di tornare in piena corsa per la qualificazione Champions. La nota più lieta, però, arriva dal tabellino dei marcatori. Werner è tornato a segnare.  E il ragazzo sa chi ringraziare. Le sue parole sono riprese dalla BBC.

FINALMENTE – Il ragazzo è entusiasta, al di là della rete realizzata. “In tanti avevano pronosticato che saremmo rimasti fuori dalla lotta per la Champions e invece siamo tornati in piena corsa. La squadra ha proposto un ottimo calcio: sono felice per il gol, ovviamente, ma anche consapevole di dover percorrere molta strada per raggiungere i nostri obiettivi. I primi mesi al Chelsea sono stati particolarmente complicati. Mi sono ritrovato in un altro paese, in un nuovo campionato e in  piena pandemia. Ho iniziato bene, poi mi sono eclissato. L’arrivo di Tuchel mi ha aiutato parecchio. Il tecnico ha una grande idea di calcio e mi serviva qualcuno che mi sgridasse in tedesco.  Da attaccante, ovviamente, si cerca sempre la via del gol e non ero particolarmente contento a livello individuale, ma il calcio è uno sport di squadra e alla fine conta vincere”.

(Photo by Steve Bardens/Getty Images)

PROSPETTIVE – Questo Chelsea può crescere ancora. Esattamente come Werner. “A inizio stagione eravamo favoriti addirittura per il titolo, gli ultimi mesi hanno dimostrato che non siamo ancora all’altezza di vincere la Premier. Non siamo il City e c’è ancora moltissimo lavoro da fare per colmare il divario che ci separa dalle prime posizioni. Tuttavia stiamo crescendo sia come gioco che come individualità. Il nostro obiettivo è quello di piazzarci fra le prime quattro.  Personalmente mi sarei preoccupato se non avessi avuto occasioni da gol. Invece mi arrivano molti palloni e sono certo che presto ritroverò la mia vena realizzativa. Crescerò insieme al resto della squadra”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy