Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Chelsea, Ferdinand difende Lukaku: “Al posto suo starei impazzendo, non sfruttano mai i suoi punti di forza!”

LONDON, ENGLAND - SEPTEMBER 11: Romelu Lukaku of Chelsea is congratulated by Thomas Tuchel, Manager of Chelsea following victory in the Premier League match between Chelsea and Aston Villa at Stamford Bridge on September 11, 2021 in London, England. (Photo by Eddie Keogh/Getty Images)

L'ex difensore di Leeds, Manchester United e nazionale inglese ha spiegato che la situazione in cui si trova il belga al Chelsea è molto complicata, ma che non è certo colpa sua se i palloni non arrivano

Redazione Il Posticipo

Nel Chelsea campione...di tutto continua a tenere banco il caso Lukaku. Il centravanti, acquistato per 115 milioni di euro dall'Inter, continua a essere un oggetto misterioso nell'idea di calcio di Thomas Tuchel. A dimostrarlo c'è la prestazione contro il Crystal Palace, con il belga che ha toccato sette palloni, uno dei quali è stato il calcio di inizio del match. Unito all'intervista polemica di qualche tempo fa, in cui l'attaccante rivelava una certa nostalgia dell'Inter e spiegava della sua poca centralità a Stamford Bridge, ce n'è abbastanza per parlare di un vero e proprio caso. Molti danno ragione all'allenatore, ma c'è anche chi invece prende le parte del calciatore in questa polemica che ormai si trascina da un po'.

SFRUTTARE - A schierarsi a favore di Lukaku è Rio Ferdinand. L'ex difensore di Leeds, Manchester United e nazionale inglese, parlando al podcast Vibe with FIVE, ha spiegato che la situazione in cui si trova il belga è molto complicata, ma che non è certo colpa sua se i palloni non arrivano. "Al posto suo, starei impazzendo. Direi a tutti di darmi il pallone, di crossarmelo, di giocarlo dietro al difensore, di sfruttare le mie qualità". Un qualcosa che la squadra al momento non fa. Ma non a causa di Lukaku. "Il problema vero del Chelsea al momento è che non si sa quale sia la formazione titolare. Non credo che neanche Tuchel al momento sappia quali sono i suoi calciatori migliori".

SACRIFICIO - In ogni caso, il punto focale è la mancanza di palloni ricevuti dall'attaccante. "Devono trovare un modo di sfruttare i punti di forza di Lukaku. E quali sono? In area di rigore è un killer, se mandi il pallone dalle sue parti, lui lo spedisce in rete, lo ha dimostrato ovunque sia stato in tutta la sua carriera. Se crossi il pallone lui sa colpirlo, gli piace quando il pallone viene messo dietro al difensore, così che lui possa travolgerlo con la sua corsa. Ma al momento non mi pare che il Chelsea stia sfruttando le doti che gli hanno permesso di diventare un calciatore da 115 milioni". Detto questo, Lukaku si impegna e cerca il suo posto in un gioco che non è il suo. Ma anche questo per Ferdinand rappresenta un problema. "Mi pare che a volte sacrifichi le sue qualità per il bene della squadra. Ma questo va a detrimento dei gol, che sono la statistica per cui alla fine viene giudicato". E le polemiche, ovviamente, continuano...