Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Chelsea, Bayern o addio: indiscrezione sull’ultimatum che ha portato alla rottura fra CR7 e Mendes

Chelsea, Bayern o addio: indiscrezione sull’ultimatum che ha portato alla rottura fra CR7 e Mendes - immagine 1
CR7, preso atto dell’impossibilità di giocare in Champions League con il Manchester United avrebbe spinto con Mendes per una via d'uscita.

Redazione Il Posticipo

El Mundo svela i retroscena della fine della collaborazione tra Cristiano Ronaldo e il suo agente Jorge Mendes, avvenuta a fine 2022. Alla base della rottura, secondo il quotidiano spagnolo, un ultimatum. Il cinque volte Pallone d'Oro, in attesa di lasciare il Manchester United, avrebbe chiesto al suo agente di negoziare un accordo con il Chelsea o il Bayern Monaco altrimenti il loro rapporto si sarebbe chiuso.

AUT AUT

—  

In Spagna ne sono certi. L'ultimatum di Ronaldo testimonierebbe l'apice di un rapporto complicatosi con il passare degli anni e che affonda le radici nell'estate del passaggio alla Juventus. Mendes, secondo quanto riportato al di là dei Pirenei, non aveva accolto di buon grado l’idea di lasciare il Real Madrid. Né avrebbe avallato le scelte successive all'addio ai bianconeri. La famosa intervista realizzata dal portoghese al giornalista britannico Piers Morgan avrebbe rappresentato la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso. Secondo Mendes, che era in disaccordo con la decisione, quelle parole avrebbero fatto precipitare la situazione, allontanando sì CR7 dallo United, ma anche da qualsiasi grande club europeo che poteva pensare di aprirgli la porta.

Chelsea, Bayern o addio: indiscrezione sull’ultimatum che ha portato alla rottura fra CR7 e Mendes - immagine 1

ESTATE

—  

L’idea di Ronaldo di lasciare l’Inghilterra è comunque di qualche mese antecedente alla intervista che ha scatenato il caos mediatico e il conseguente addio ai Red Devils. Secondo le ricostruzioni del quotidiano, CR7, preso atto dell’impossibilità di giocare in Champions League con il Manchester United avrebbe spinto con Mendes per una via d'uscita. E la richiesta sarebbe stata fatta prima che la nuova stella del calcio arabo saltasse l'inizio della pre-stagione con i Red Devils. Mendes avrebbe colto l’occasione per ricordare al suo assistito il proprio disaccordo rispetto sulle decisioni prese negli ultimi anni. Il resto è storia. I due si sono separati e Ricardo Regufe ha negoziato il contratto d'oro con Al-Nassr. Resta da capire se oltre a  quello professionale si sia scisso anche il legame personale. Il rapporto fra il fuoriclasse portoghese e il potente agente andava anche al di là della semplice collaborazione. Mendes è stato un amico fraterno di CR7 nonché padrino di uno dei figli del calciatore.