Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Charbonnier fa sognare…la Juventus: “Zizou mi ha detto che per allenare servono legami personali…”

Charbonnier fa sognare…la Juventus: “Zizou mi ha detto che per allenare servono legami personali…” - immagine 1
La decisione finale sulla panchina dei Bleus rimette Zidane in carreggiata per altri...posti di lavoro. E a spiegare quali ci pensa Lionel Charbonnier, che ha descritto la situazione in questo momento.

Redazione Il Posticipo

Con il rinnovo di contratto di Didier Deschamps, finisce una delle telenovele più in voga del mercato degli allenatori, quella che voleva Zinedine Zidane succedere al suo ex capitano. E ora, che fine fa Zizou? Il francese non ha ancora trovato una panchina dopo il suo secondo addio al Real Madrid, ma la decisione finale su quella dei Bleus lo rimette in carreggiata per altri...posti di lavoro. E a spiegare quali ci pensa Lionel Charbonnier. L'ex portiere, campione del mondo del 1998 assieme a Zizou, è intervenuto nel celebre programma radiofonico di Jerome Rothen e ha descritto la situazione in questo momento.

"Per allenare servono legami personali"

—  

"Il suo desiderio è quello di tornare ad allenare. Se non ha allenato finora era per puntare alla nazionale francese. Ma adesso dovrebbe aspettare tre anni e mezzo? Cinque anni senza allenare sono troppi, non si può fare". Dunque, Zizou dopo la conferma di Deschamps torna disponibile. Ma per chi? Charbonnier spiega chi...non può sognarlo: il Paris Saint-Germain difficilmente sarà la nuova squadra del tecnico francese... "Se te ne vai dal Real Madrid devi trovare una squadra a quell'altezza, come il PSG. Ma lui del PSG mi ha detto che per allenare servono legami personali". Una splendida notizia...per la Juventus, perchè se c'è un altro club oltre il Real che ha davvero legami forti con Zizou è quello bianconero...

E le nazionali?

—  

A meno che Zidane non resti dell'idea di allenare una nazionale. Charbonnier valuta la possibilità che il francese finisca ad allenare quel Brasile che ha punito due volte nella finale del 1998. "I brasiliani sarebbero molto contenti di avere un allenatore come lui, che vuole lasciare un segno sul calcio. Anzi, i brasiliani pensano che Zidane sia più brasiliano che francese. In Inghilterra invece non ce lo vedo, perchè non parla inglese". Sulle possibili nazionali parla anche Emmanuel Petit. "Deve tornare sul mercato, ma non ci sono troppe squadre che possono attrarlo, sia a livello di club che di nazionale. Magari il Belgio gli può interessare, ma perchè non un paese del Maghreb come l'Algeria?". In ogni caso, il ritorno di Zizou sembra essere vicino...