Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Cessione United, Ferdinand conferma: “Beckham si presenta con un consorzio, con gente dalle tasche strapiene”

Cessione United, Ferdinand conferma: “Beckham si presenta con un consorzio, con gente dalle tasche strapiene” - immagine 1
L'ex difensore ha spiegato di aver parlato direttamente con lo Spice Boy in Qatar, ottenendo la certezza che il tentativo di acquistare il Manchester United ci sarà.

Redazione Il Posticipo

Il ritorno dello Spice Boy. Detta così, sembra un po' il titolo di un film di serie Z degli anni Novanta, ma è esattamente quello che potrebbe succedere a Manchester. Come spiega il FinancialTimes, la famiglia Glazer ha messo in vendita lo United, di cui è proprietaria da quasi vent'anni. Il prezzo di base, 7 miliardi di sterline, è proibitivo per molti, ma questo non significa che non si possa mettere su un consorzio. E proprio a una soluzione del genere potrebbe partecipare David Beckham, ex stella dei Red Devils e attualmente anche proprietario dell'Inter Miami, la più recente delle franchigie della MLS. Una soluzione che certamente alla base della tifoseria farebbe più piacere della soluzione attuale.

Un consorzio per Beckham

—  

A confermare le intenzioni dell'ex centrocampista di United, Real Madrid, Los Angeles Galaxy, Milan e Paris Saint-Germain arriva un vecchio amico come Rio Ferdinand. Parlando al suo podcast VIBE with FIVE, l'ex difensore ha spiegato di aver parlato direttamente con lo Spice Boy in Qatar, ottenendo la certezza che il tentativo di acquistare il Manchester United ci sarà. "Ho visto David l'altra sera alla partita, sono andato a vedere l'Inghilterra ed eravamo seduti uno accanto all'altro. Profumava di buono ed era bellissimo. Sembrava un uomo da un milione di dollari, come sempre". Un milione di dollari che però non basta neanche per comprare...la porta del centro sportivo di Carrington.

Gente strapiena di soldi...

—  

Ma Ferdinand spiega... "Non è sembrato un uomo da 10 miliardi di dollari, ma quando si parla di qualcuno come Beckham, che è in parte anche il proprietario dell'Inter Miami, è ovvio che non si presenterebbe da solo. Non sono i suoi soldi, nel senso che non dovrà mettersi le mani in tasca. Si presenta con un consorzio, con gente che ha le tasche talmente strapiene di soldi da poter andare e mettere a segno un affare del genere. Quindi, approccerà così alla questione e fa bene. Penso che alla fine si arriverà a una cifra. E se potranno mettere sul tavolo quella cifra, sarà tutto quello che servirà". Parole molto positive per i tifosi dello United. Ma riuscirà Becks a superare gli altri investitori (statunitensi, ma anche mediorientali) interessati allo United? Solo il tempo lo saprà dire...