Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Ceferin risponde al Liverpool: “Il sistema di cessione dei biglietti è studiato per avvantaggiare i club”

Ceferin risponde al Liverpool: “Il sistema di cessione dei biglietti è studiato per avvantaggiare i club” - immagine 1

Il presidente della UEFA, chiamato in causa da una lettera di protesta di uno dei club storici dei reds ha spiegato, le dinamiche legate alla distribuzione e alla vendita dei biglietti. 

Redazione Il Posticipo

Ceferin risponde per le rime a Klopp e ai tifosi del Liverpool. Il presidente della UEFA, chiamato in causa da una lettera di protesta di uno dei club storici dei reds ha spiegato, come riportato dalla BBC, le dinamiche legate alla distribuzione e alla vendita dei biglietti.

FUNZIONA - Il tecnico del Liverpool si era chiesto dove fossero la maggior parte dei tagliandi per accedere allo Stade de France, considerando che la capienza è di 75000 posti e alle tifoserie delle due squadre ne spettano 20mila a testa. Il presidente della UEFA lo ha spiegato. "La maggior parte dei biglietti per i tifosi del Liverpool ha un costo medio di 150 euro e il 93,5% delle entrare legate alla vendita spetta ai club. Per noi quindi non cambia molto se i tagliandi sono messi in vendita a 10 euro. Credo però che cambi e di parecchio per chi deve incassare la cifra. Il sistema funziona perché avvantaggia i club da un punto di vista finanziario. Ho già spiegato la stessa cosa un paio di giorni ma posso rifarlo qui a Vienna. Dagli incassi delle finali l'Uefa prende il 6,5% e il 93,5% va ai club. Dalle altre partite il 100% degli incassi va ai club".

Ceferin risponde al Liverpool: “Il sistema di cessione dei biglietti è studiato per avvantaggiare i club”- immagine 2

OBBLIGHI - Resta da capire che fine facciano i famosi 35mila tagliandi che rimangono in esubero. "I tifosi di entrambe le squadre hanno diritto a 20mila biglietti ciascuna. Poi ci sono gli sponsor della competizione che versano centinaia di milioni di euro e ovviamente anche loro hanno diritto a dei biglietti perché la loro quota fa parte di un obbligo contrattuale. Sia chiaro che la UEFA non ottiene certo più biglietti di altri enti. Alcuni sono immessi sul mercato e vengono sorteggiati. Altri biglietti sono destinati ai tifosi. E poi ci sono i partner commerciali. Non vado certo in giro a regalare biglietti omaggio ai miei amici, né li vendo personalmente".