Cech e FIFA, “caschettogate” parte seconda: tolto il copricapo, arriva…una sorpresa!

Cech e FIFA, “caschettogate” parte seconda: tolto il copricapo, arriva…una sorpresa!

Se Cech dovesse decidere di farsi una partita a FIFA 19 per vedere come sta il suo caschetto, potrebbe avere una…gradita sorpresa! È arrivata la cravatta che tanto desiderava!

di Redazione Il Posticipo

Fai attenzione a quello che vuoi, perchè potresti ottenerlo. Un buon vecchio adagio, che si adatta particolarmente a Cech. Il portiere dell’Arsenal di certo non voleva l’infortunio rimediato contro il Watford, che lo terrà fermo per un po’ e che tra le altre cose rischia di fargli definitivamente perdere il posto, a favore del più giovane tedesco Leno. Ma di certo il portiere della Repubblica Ceca avrà modo di farsi un paio di risate durante i giorni di convalescenza, soprattutto se, come molti colleghi, dovesse decidere di mettere mano ai videogiochi. A cosa potrebbe mai giocare l’estremo difensore? Ovviamente, a FIFA 19.

CASCHETTO – Magari solo per controllare come sta il suo celebre caschetto, protagonista del caso videoludico degli ultimi giorni. In concomitanza con l’uscita del videogame, infatti, erano diventate virali le immagini del rinnovo virtuale del contratto del portiere. Che si presentava alle trattative con tanto di procuratore, richieste abbastanza esose e…il copricapo d’ordinanza, che Cech non abbandona ormai dal 2006, dopo l’infortunio alla testa che poteva davvero costargli caro. Il…caschettogate ha fatto il giro del mondo ed è anche finito sotto gli occhi dello stesso portiere, che scherzando ha risposto “c’è qualcosa di sbagliato: io…indosserei la cravatta”. Ecco, appunto: detto…e fatto.

CRAVATTA – Mai sfidare i programmatori di videogiochi, che al realismo dei propri prodotti ci tengono sul serio. E quindi, come sempre accade, dopo l’uscita della prima versione è arrivato subito un aggiornamento. Che sistemerà qualche bug, come i portieri che a volte…diventavano Karius (come qualcuno ha fatto notare, sempre ovviamente sulla rete), dei decolli in area non proprio credibili e soprattutto…il caschetto di Cech. Niente più testa coperta per il portiere dell’Arsenal, che però avrà i suoi motivi per essere comunque soddisfatto della sua rappresentazione virtuale. I responsabili di FIFA 19, fiutando l’occasione per il colpo di marketing, hanno infatti deciso di realizzare il desiderio dell’estremo difensore, anche se al momento la cravatta è disponibile solo per la versione su PC. Che l’eleganza possa permettere al Cech videoludico un rinnovo più corposo?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy