Ceballos a ruota libera: “Meglio avere lasciato il Real. Aubameyang è come Cristiano Ronaldo”

Ceballos a ruota libera: “Meglio avere lasciato il Real. Aubameyang è come Cristiano Ronaldo”

In una intervista rilasciata al Guardian, il calciatore dell’Arsenal racconta i suoi primi mesi in Inghilterra. Non rimpiange il Real e soprattutto Zidane, poi si lancia in un paragone piuttosto avventato…

di Redazione Il Posticipo

Ceballos, la Premier e l’Arsenal. Amore a prima vista. Il calciatore spagnolo in prestito ai gunners sembra aver trovato la propria dimensione nel North London. Quattro presenze e due assist nelle prime giornate di campionato, una buona intesa con i compagni e soprattutto la stima di Emery. In una intervista rilasciata al Guardian, il ragazzo ha parlato di tutto…

ZIDANE – Nessun rimpianto per la Spagna. E  per Zidane. “Con lui ho giocato sempre pochissimo. A un certo punto è stato impossibile sopportare la situazione: nel momento in cui Kroos e Modric si sono infortunati, lui ha cambiato il sistema di gioco e ha scelto altri calciatori. Non posso negare, però, che quando sono sceso in campo, l’ho fatto al di sotto delle mie possibilità. Certo, pesava la mancanza di fiducia ma occorre saper essere autocritici”. Con Emery è tutta un’altra vita. “Lui mi conosce bene e ha chiaramente fiducia in me. Mi ha cercato lui e io ho accettato perché avrei avuto un ruolo di primo piano. Sono stato piacevolmente sorpreso dal suo lavoro. Quando hai la fiducia dell’allenatore, è molto più facile. Voglio ripagarlo”.

AUBA – Nell’Arsenal ha trovato il modo di esprimere le sue qualità in un calcio che ha una proposta spiccatamente offensiva. E il trio lì davanti lo esalta. “Abbiamo un  attacco davvero impotante. I tre lì davanti, fanno davvero la differenza.  Aubameyang è come Cristiano: gioca sempre vicino all’area di rigore, vive per segnare. Il suo apporto per noi è  molto importante, fondamentale.  Anche Pépé è molto forte. Lacazette, per me, è il miglior giocatore a livello tattico: capisce perfettamente il gioco e, se è al 100%, può dare tantissimo”.

LIVERPOOL – La squadra che l’ha più impressionato sinora è comunque il Liverpool. Sia dentro che fuori dal campo. “Non ho mai visto nulla di simile, compreso Anfield; la squadra gioca un calcio eccezionale, trascinata da un tifo che li spinge tantissimo.  In campo sembra che ti tolgano il respiro. Trascorri la maggior parte del tempo a difenderti, poi, quando entri in possesso di palla, te li ritrovi tutti addosso. Sono proprio ben allenati”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy