C’è POST per te – Zaniolo unisce tutti: “Torna presto”. “In bocca al lupo”. “Forza, ragazzo l’Europeo ti aspetta”. E lui: “Torno più forte di prima”

C’è POST per te – Zaniolo unisce tutti: “Torna presto”. “In bocca al lupo”. “Forza, ragazzo l’Europeo ti aspetta”. E lui: “Torno più forte di prima”

La Roma si arrende alla Juventus e probabilmente perde Zaniolo per un lungo periodo: le immagini non sono incoraggianti, ma il web si stringe, al di là dei colori, intorno al ragazzo augurandogli un pronto ritorno in campo.

di Redazione Il Posticipo

Roma – Juventus si chiude con tre gol e due infortuni seri, di cui uno, quello di Zaniolo, che preoccupa i tifosi giallorossi e quelli della nazionale. Al termine del match arriva l’ufficialità della rottura del legamento crociato, ma le immagini e le lacrime del ragazzo avevano già lasciato presagire il peggio.

AFFETTO – Una corsa palla al piede coast to coast, fermata da una caduta innaturale. L’urlo, la richiesta del cambio, la paura. E le lacrime di un ragazzo di vent’anni. Insopportabili. Il calciatore della Roma è stato sommerso di affetto. Al di là dei colori e del tifo, il pianto dirotto del ragazzo è entrato nei device ed ha percorso a velocità supersonica l’autostrada del web, ricoperta di messaggi di affetto e di incoraggiamento. Anche da parte di tifosi juventini (che a loro volta temono anche per Demiral , si parla di una generica distorsione, in attesa di ulteriori accertamenti) ma non solo. Monta un’onda di affetto trasversale: si uniscono anche  interisti, milanisti e laziali.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TORNO PRESTO – Arriva, poi, un messaggio da parte dello stesso Zaniolo, che promette a tutti di tornare presto in campo, e più forte di prima. Il calciatore posta il messaggio sul proprio profilo Instagram, postando la foto in cui  consolato da Cristiano Ronaldo. Un gesto di grande sportività del fuoriclasse portoghese che evidentemente gli ha fatto piacere.

 

 

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy