C’è POST per te – “Santo Dzeko”. Romanisti e non solo celebrano il cigno di Sarajevo

C’è POST per te – “Santo Dzeko”. Romanisti e non solo celebrano il cigno di Sarajevo

Il bosniaco raccoglie palloni vaganti e li trasforma in pepite d’oro. Doppietta straordinaria

di Redazione Il Posticipo

Si era messa maluccio per la Roma, in svantaggio e con il morale sotto i tacchetti dopo la rete di Gabbiadini. Perdere in casa con la Sampdoria avrebbe significato, con ogni probabilità, l’addio ai sogni di Europa che conta. I padroni di casa però sono andati ostinatamente a caccia del terzo successo consecutivo in campionato e l’hanno trovato aggrappandosi alle spalle e, soprattutto, ai piedi e all’estro di Edin Dzeko che in una serata difficile da dimenticare raggiunge “Piedone” Manfredini nella classifica di tutti i tempi dei cannonieri giallorossi. E soprattutto permette alla Roma di credere ancora al sogno Champions.

Il bosniaco raccoglie palloni vaganti e li trasforma in pepite d’oro. Una prova da leader assoluto. Dzeko si è caricato la squadra sulle spalle trascinandola a una vittoria preziosissima. Una doppietta di rara bellezza. Due gol, altrettante intuizioni. Non qualsiasi, ma da attaccante vero, capace di prendere il tempo ai difensori e a trovare nel congtempo la coordinazione necessaria per calciare al volo. Due gesti tecnici di straordinaria bellezza che raccolgono grandissimi e giustificati apprezzamenti dai tifosi romanisti. E non solo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy