C’è post…per te: interisti innamorati di Conte, addirittura divinizzato: “Il mio pastore”

Pazza Inter…di Conte. I tifosi nerazzurri sono ormai uniti intorno all’allenatore leccese, eletto pressochè all’unanimità condottiero che potrebbe portare lo scudetto a Milano.

di Redazione Il Posticipo

L’Inter di Antonio Conte sa solo vincere. Sei vittorie in altrettante partite. Come Helenio Herrera che centrò lo stesso obiettivo nel 1966/1967. Però meglio ricordare solo l’inizio e non il finale di quella stagione, culminata con la vittoria della Juventus che celebra il sorpasso proprio all’ultima giornata.

FIDUCIA – A prescindere dal passato, il presente però si lega alla figura di un tecnico che ha ormai convinto anche le sacche più “scettiche” che gli contestavano il dna da juventino. Proprio nella settimana che porta al derby d’Italia (che l’Inter gestirà con due punti di vantaggio) il popolo nerazzurro si stringe e si affida ad Antonio Conte identificato come l’uomo capace di spingere i tifosi nerazzurri a conquistare un titolo che manca dall’anno del triplete.

PASTORE – la frase pronunciata “adesso mostriamo chi siamo” sul punteggio di 1-2 è entrata nei cuori nerazzurri. Anche perchè la squadra non si è disunita e ha immediatamente trovato la rete che ha permesso di ristabilire le distante e trovare tre punti pesantissimi. La carica mostrata dal tecnico leccese coinvolge e “fa innamorare” i tifosi nerazzurri che si sentono sicuri e protetti da cattive sorprese. Anche negli anni scorsi l’Inter è partita forte e poi si è persa strada facendo, ma questa volta la sensazione è profondamente differente. E qualcuno già lo “benedice”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy