C’è post per te – Balotelli e i social: dai…Salesiani alle simulazioni

C’è post per te – Balotelli e i social: dai…Salesiani alle simulazioni

Di ritorno dalle giornate di squalifica, Mario Balotelli esordisce con il Brescia e gioca tutta la partita contro la Juve. Non segna né lascia il segno ma sui social… non si parla d’altro.

di Redazione Il Posticipo

Perché sempre io?” recitava la famosa maglietta indossata da Mario Balotelli dopo un gol con la maglia del Manchester City. Il numero 45 del Brescia può giocare bene, male, discretamente, dal primo minuto, da subentrato, passare tutta la partita in campo, in panchina o in tribuna. In qualche modo, si parlerà di lui. Nulla di estremamente rilevante per lui in campo, almeno dal punto di vista del gioco e sui social si scatena il solito turbine.

Mario Balotelli è finito di nuovo sotto i riflettori. L’attaccante del Brescia che cerca di candidarsi per un posto all’Europeo cerca di fare del suo meglio in campo: tira spesso in porta, anche bene ma spesso da troppo lontano. Uno dei punti, oltre alla paura delle sue bordate, che infastidisce i tifosi juventini e qualche hater sono le sue presunte simulazioni: “Sondaggio: ha perso più palloni Rabiot o ha fatto più tuffi Balotelli?“. Qualcuno, invece, è rimasto infastidito da quanto è stato avvertito dalla sua viva voce dalla telecamera di DAZN vicina: “Balotelli che va dall’arbitro a piangere ‘sempre alla Juve, tutto alla Juve’, è imbarazzante“.

Eppure, qualcuno, invece riesce ad apprezzare che il ragazzo di origini ghanesi, sia rimasto piuttosto calmo per la maggior parte della sua partita. Certo, il “quasi calmo” di Balo è “l’abbastanza su di giri” di molti altri giocatori ma, si sa, ognuno è fatto a modo proprio. “Ma Balotelli ha passato l’estate dai Salesiani? Non protesta, non si lamenta ed addirittura gioca bene e concentrato. Siamo sicuri che stia bene?” ci si potrebbe chiedere, però, se questo utente e tutti gli altri abbiano visto la stessa partita.

Infatti, Super Mario non era proprio serenissimo, soprattutto nel finale. Dopo un mezzo parapiglia con Wojciech Szczęsny, gesticolando, sembra dire qualcosa al portiere polacco: “Se faccio gol vengo lì” Balotelli come nei peggiori bar di Caracas“. Qualcuno cerca di vedere il lato positivo della cosa: sfruttare la ‘nota’ debolezza di Super Mario per trarre un vantaggio: “Bonucci deve stare attento con quel giallo, deve riuscire a far uscire di testa Balotelli, potrebbe non volerci tanto“.

CATEGORIA SUPERIORE – Oltre al sarcasmo critico dello “uno scatto 0 a 100 in mezz’ora” non mancano dei commenti via via sempre meno piccati. Qualcuno, ancora innervosito scrive: “Balotelli cerca solo la rissa è costantemente a protestare.. Pensasse a giocare farebbe benissimo” ma finalmente, arriva la luce in fondo al tunnel: “Balotelli giocatore di categoria superiore, se vogliamo fare un europeo dignitoso Mario deve essere al centro dell’attacco“. L’importante è che Roberto Mancini era sugli spalti e non su Twitter.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy