Cavani su Neymar: “Siamo molto diversi, ma è un bravo ragazzo”

Il rapporto Cavani-Neymar ha scandito negli ultimi anni la vita degli spogliatoi del PSG. E l’attaccante dello United ne ha parlato.

di Redazione Il Posticipo

Il rapporto Cavani-Neymar ha scandito negli ultimi anni la vita degli spogliatoi del PSG. E fatto discutere e scrivere parecchio. I due non sono amici. E anche hanno litigato, anche davanti a tutti. Però, superate le incomprensioni, hanno convissuto serenamente. A tal punto che lo stesso neo attaccante dello United, in una intervista concessa alla ESPN, ha parlato del suo ex compagno di squadra, lo ha definito un bravo ragazzo.

LITE – I due hanno litigato solo una volta, ed è stato anche abbastanza evidente. Sfida con il Lione. “Quella è stata l’unica grande discussione che abbiamo avuto a Parigi. In quella occasione abbiamo litigato in campo e poi anche negli spogliatoi. Ma francamente non è vero che eravamo nemici. Non tutto ciò che è stato detto, riferito e scritto sul nostro rapporto è vero. Neymar è un bravo ragazzo”.

DIVERSO – I due si rispettano, anche se non sono mai stati amiconi. Del resto difficile stringere amicizie in uno spogliatoio così competitivo. “Ho sempre detto che in un gruppo non dobbiamo essere tutti amici o fratelli. Io e Neymar siamo molto diversi, è vero, ma ciò che conta all’interno di un gruppo, secondo me, è essere amici sul campo. E con questo intendo aiutarsi, proteggersi, correre l’uno per l’altro. Dopo negli spogliatoi e fuori dal terreno di gioco, non credo sia necessario essere amico di tutti”.

RISPETTO – Fra i due sarà mancata l’amicizia, ma non il rispetto. “Su questo aspetto non si può negoziare. Il rispetto in campo, nei confronti dei compagni è fondamentale. E sebbene io e Ney non la pensassimo allo stesso modo su molte cose, né le abbiamo condivise, posso dire che ci siamo sempre impegnati ad avere un buon rapporto”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy