Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Cavani non prende bene lo stop ai nazionali della Premier League: il Matador è arrabbiato con lo United…

(Photo by Michael Regan/Getty Images)

La decisione dei club di Premier League di non concedere i propri calciatori alle loro nazionali in vista delle prossime partite internazionali, previste per la prima settimana di settembre, sta causando reazioni ovunque. Manchester compresa...

Redazione Il Posticipo

Per molti tifosi, il calcio delle nazionali è a volte soltanto un ostacolo. Da che...pallone è pallone, a ogni pausa per i match internazionali c'è qualcuno che si lamenta e che preferirebbe veder giocare il proprio club. Ma i calciatori che ne pensano? Beh, per la stragrande maggioranza, indossare la maglia del proprio paese è fonte di orgoglio e di gioia. Figurarsi in nazioni storicamente molto attaccate all'identità nazionale, come quelle sudamericane. Ecco perchè chi gioca in Europa spesso e volentieri si sobbarca trasferte lunghissime e colpi di jet-lag che abbatterebbero un elefante pur di non deludere i tifosi in patria. E questa situazione spiega anche molto bene il motivo per cui Edinson Cavani è furioso.

NO ALLE NAZIONALI - L'uruguaiano, dopo aver fatto la storia del Napoli e del Paris-Saint Germain, sta facendo molto bene al Manchester United. E nonostante la carta di identità segni ormai 34 primavere, il Matador non ha alcuna intenzione di dire addio all'Uruguay, soprattutto considerando che i prossimi mondiali, quelli del 2022 in Qatar, sono decisamente a portata di mano. Il centravanti ci ha sempre tenuto tantissimo alla Celeste e quindi non ha decisamente preso bene la decisione dei club di Premier League di non concedere i propri calciatori alle loro nazionali in vista delle prossime partite internazionali, previste per la prima settimana di settembre. Una scelta dovuta alla paura dei contagi in alcune parti del mondo, ma anche alla necessità per chi parte di dover fare la quarantena al ritorno nel Regno Unito.

 (Photo by Mike Hewitt/Getty Images)

RABBIA - Il tutto nasconde anche un contrasto latente tra grandi campionati e FIFA, che rischia di esplodere a breve. Questo però a Cavani interessa davvero poco, perchè quello che vuole il Matador è andare a giocare con la nazionale. E quindi sul suo profilo Instagram compare una story che dimostra la delusione del bomber alla notizia del blocco delle partenze. C'è lo screenshot della notizia e...una serie di punti interrogativi, segnale che l'uruguaiano non ha per nulla compreso le motivazioni dietro questa scelta. E il DailyStar sostiene che la rabbia del centravanti sia anche rivolta al suo stesso club, che nella riunione delle società di Premier è stato uno dei più interessati al blocco, vista la presenza di parecchi giocatori in rosa che avrebbero fatto ingresso in paesi della lista rossa del Regno Unito. Insomma, una bella gatta da pelare per lo United. E non solo, visto che saranno molti i calciatori a non prenderla bene...