calcio

Cavani è sereno sul futuro e suggerisce…un ritorno a casa

Intervistato dopo la vittoria per 9-0 contro il Guingamp da RMC Sport, Edinson Cavani parla con serenità del proprio futuro: dalla voglia di rispettare il proprio contratto alla possibilità di un finale di carriera in patria.

Redazione Il Posticipo

Se c’è una cosa importante nella vita, quella è chiudere i cerchi. Nel calcio, ad esempio, il modo migliore per concludere una partita è con la stessa voglia e con lo stesso entusiasmo di quando la si è iniziata. Mentre per chiudere al meglio una carriera… beh, chiuderla dove tutto è cominciato sarebbe l’ideale. Ecco perché, intervistato da RMC Sport dopo la vittoria schiacciante contro il Guingamp, Edinson Cavani ha spiegato che sta considerando la possibilità di tornare a giocare in Uruguay al termine del contratto che lo lega al PSG fino al 2020.

UN TERZO - La sfida del PSG contro il Guingamp, nonostante il precedente in coppa, è stato uno scontro tra squadre di diversa categoria e a testimoniarlo ci pensa il risultato. 9 (nove) a 0. Un terzo dei gol annotati sul tabellino arriva dal genio uruguaiano: due di sinistro e uno di testa. Tra l’altro l’ex Napoli ha anche realizzato un assist, piuttosto fortuito, a Mbappé grazie a un rimpallo sul rilancio del difensore avversario in un efficace pressing. Alla fine della partita, dopo essersi preso i complimenti di tutti, ha rilasciato qualche dichiarazione a RMC Sport sul suo futuro: “L’ho detto molte volte, le decisioni non dipendono solo dai giocatori”.

CI SI PENSA - Cavani, comunque, è molto sereno e fiducioso così, continua: “Il mio contratto è valido fino al 2020 con il PSG. Voglio arrivare alla fine. Non so cosa accadrà dopo. Potete parlare della finestra di mercato, è normale, ma ho un contratto e ho intenzione di rispettarlo”. In effetti, in quasi tutte le sessioni di mercato degli ultimi anni, sono state diverse le squadre a cui l’uruguaiano è stato accostato (con un particolare interesse mai sopito del Napoli per un ritorno del Matador), ma lui è rimasto fedele ai parigini. A Cavani, viene chiesto nello specifico se ha intenzione di tornare in Uruguay dopo la scadenza e lui non chiude all'idea, anzi: “In verità è qualcosa a cui sto pensando. Ho quasi 32 anni e tornare in patria per stare con la mia famiglia, i miei parenti… Sì, è qualcosa a cui sto pensando”. Per la disperazione dei tifosi azzurri che sognano un suo ritorno sotto il Vesuvio. Ma casa...è casa.