Catalogna-Venezuela: i tifosi gridano “Spagna m***a!”. Piqué non ci sta… e li manda a quel paese!

Catalogna-Venezuela: i tifosi gridano “Spagna m***a!”. Piqué non ci sta… e li manda a quel paese!

Fa discutere l’attacco dei tifosi alla Spagna piovuto dagli spalti nella prima storica uscita della Catalogna durante una finestra delle nazionali Fifa. Il centrale del Barcellona in campo non ci sta e nel post-partita si fa sentire…

di Redazione Il Posticipo

Si sapeva che sarebbe stata più di un’amichevole. La nazionale della Catalogna è scesa in campo per la prima volta durante una finestra delle nazionali Fifa: a Girona col Venezuela è finita 2-1 per i padroni di casa… tra le polemiche! Niente a che vedere col calcio giocato però: allo stadio Montilivi decidono nella ripresa le reti di Bojan Krkic e Javier Puado per i padroni di casa, alla Vinotinto non è bastato il gol del momentaneo pareggio firmato da Rosales. In campo però Gerard Piqué non le ha mandate a dire ai tifosi di casa… e nel post-partita ha rincarato la dose, come riporta Marca.

REPLICA – Piqué ha dato l’addio alla Spagna dopo il Mondiale in Russia… e oggi si gode la Catalogna! Il centrale del Barcellona ha giocato per 50 minuti prima di lasciare il posto al centrocampista 19enne del Barcellona Riqui Puig, ma prima ha messo a tacere i tifosi di casa presenti a Girona. Durante la gara sono piovuti dagli spalti insulti al grido di “Spagna m***a!… lo, lo, lo, lo, lo, lo, lo… “Spagna m***a!”. Piqué  ha replicato duramente in campo mandando a quel paese gli artefici dell’attacco e nel post-partita è ritornato sul brutto gesto del pubblico di Girona.

“GESTO INTOLLERABILE” – Nel post-partita il difensore del Barça ha spiegato le ragioni che lo hanno spinto a replicare: “Ho detto ai tifosi di tacere perché dobbiamo predicare con l’esempio, è intollerabile essere irrispettosi, non dobbiamo mancare di rispetto”. Non solo parole stizzite! Il centrale ha parlato anche della formazione che ha battuto il Venezuela 2-1: “Abbiamo una squadra giovane che gioca bene. Sono molto felice per la festa di oggi. Dobbiamo farlo più volte, sono passati più di due anni da quando abbiamo giocato l’ultima volta. È stata la festa del calcio catalano”. Piqué ha commentato anche le tante assenze, quelle di Xavi e Fabregas in primis: “Le squadre hanno deciso di non rischiare, lo capisco perfettamente”. La prossima volta anche ai tifosi toccherà stare più attenti?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy