Caso Sanè, Kovac chiede scusa al City e a Guardiola

Caso Sanè, Kovac chiede scusa al City e a Guardiola

Niko Kovac è tornato a parlare di Leroy Sanè. Ma stavolta niente stilettate, niente parole da interpretare. Da parte del tecnico dei campioni di Germania arrivano delle scuse alla società inglese e a Pep Guardiola.

di Redazione Il Posticipo
niko-kovac

È giusto parlare con insistenza di un calciatore sotto contratto con un’altra squadra? In teoria no, in pratica…è abbastanza comune. Ma lo è certamente meno che qualcuno lo ammetta in pubblico e chieda addirittura scusa al riguardo. E invece è accaduto. A margine della semifinale della Audi Cup, vinta dal Bayern Monaco per 6-1 contro il Fenerbahce, Niko Kovac è tornato a parlare di Leroy Sanè. Niente di strano, dato che il tedesco del Manchester City è argomento di conversazione in Baviera da parecchio tempo. Ma stavolta niente stilettate, niente parole da interpretare. Da parte del tecnico dei campioni di Germania arrivano delle scuse alla società inglese e a Pep Guardiola.

SCUSE – Come riporta AS, Kovac ha ammesso un comportamento non proprio corretto, cioè quello di aver parlato continuamente del calciatore in sede di mercato, facendo arrabbiare non poco il suo club di appartenenza. “Ho parlato con Pep per chiedergli scusa. Sono cosciente del fatto che Sané ha un contratto con il Manchester City, quindi voglio chiedere scusa anche al club. La prossima volta spingerò sul freno prima”. E a Kovac fa eco Rummenigge: “Dobbiamo rispettare quei calciatori che hanno un contratto con un altro club. Sono le regole della FIFA”.

TENSIONE – Considerando che negli ultimi giorni a Monaco di Baviera hanno parlato più del tedesco del City che dei propri giocatori, una bella inversione di tendenza da parte del Bayern. Il motivo? Le continue allusioni all’affare, con tanto di Rummenigge che insinua che Guardiola non sappia cosa accade al City, hanno creato una situazione di aperto contrasto tra i club. E se il Bayern avesse parlato con il calciatore senza il permesso del City, rischia grosso. Quindi, meglio calmare le acque e passare alle scuse pubbliche. Poi, quel che i bavaresi faranno in privato per assicurarsi Sanè…è un altro paio di maniche!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy