Caso Neymar, lo sfogo di Najila: “Quando esco per strada la gente mi insulta. Ho perso la voglia di vivere”

Caso Neymar, lo sfogo di Najila: “Quando esco per strada la gente mi insulta. Ho perso la voglia di vivere”

La modella brasiliana ha rilasciato una nuova intervista. Le settimane successive alla denuncia per stupro nei confronti del giocatore del Psg sono state particolarmente dure per Najila Trindade. In Brasile quasi nessuno sembra credere alla sua versione…

di Redazione Il Posticipo

Najila Trindade sta vivendo un momentaccio: la modella brasiliana che ha denunciato Neymar per stupro non se la sta passando bene nelle ultime settimana. Accusare pubblicamente il giocatore le è costato parecchio: le basta andare per strada per toccare con mano le conseguenze della sua scelta. La modella si è ammalata di una brutta depressione: riuscirà a riprendersi? Al momento la maggior parte della gente in Brasile non crede alla versione della donna.

LO SFOGO – Najila Trindade ha rivelato la sofferenza che sta provando dopo aver denunciato Neymar per stupro. La modella brasiliana ha parlato ai microfoni del programma Camara Record/Record TV sotto un protocollo di comunicazione supervisionato dal suo nuovo avvocato Cosme Araújo Santos. Le regole prevedevano che la conversazione rispettasse la situazione emotiva della giovane donna, che si è ammalata di una depressione acuta. La modella ha ammesso di soffrire di gravi disturbi d’ansia e di essere stata costretta a curarsi: “Ho perso la voglia di vivere. Sono stata presa dal panico, è stato come se un urugano fosse venuto nella mia direzione, ricordo tutto quello che ho vissuto… Provo una grande disperazione”. Secondo quanto riportato dal Mundo Deportivo, la modella ha parlato anche della sofferenza del figlio di sette anni: “Nella prima settimana è stato difficile, il bambino aveva la febbre… Non l’ho visto dopo questo uragano e non vuole venire a San Paolo perché è molto traumatizzato”.

NESSUNO LE CREDE – Najila è stata intervistata da una giornalista femminile. La modella sta cercando di smantellare l’immagine negativa che i media brasiliani hanno costruito intorno a lei considerandola una bugiarda che avrebbe denunciato il giocatore per estorcere denaro o diventare famosa a sue spese. L’opinione pubblica ha condannato la modella: quasi nessuno crede che Najila sia stata vittima di uno stupro in un hotel parigino. La donna si è sfogata: “La gente mi insulta a causa di ciò che i media trasmettono e ognuno ha una versione di quello che è successo. Sembra che le persone abbiano visto cosa è successo con Neymar”. La giovane è stata rappresentata come una pazza irresponsabile che non smette di mentire: “Sono giudicata così in base alla mia situazione finanziaria perché devo pagare l’affitto del mio appartamento e ho qualche debito. Ciò è ridicolo, sono una madre e sono una figlia, conosco le mie responsabilità”. Come e quando si chiuderà il caso che ha stravolto la sua vita?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy