Caso Dolberg: il ladro dell’orologio da 70mila euro è stato licenziato, ma…ha già trovato un’altra squadra

Caso Dolberg: il ladro dell’orologio da 70mila euro è stato licenziato, ma…ha già trovato un’altra squadra

L’orologio di Kasper Dolberg ha ufficialmente…un ladro. È stato proprio il giovane attaccante Lamine Diaby-Fadiga ad aver fatto sparire il prezioso accessorio da 70mila euro. Una bravata che ha costretto il Nizza a licenziarlo in tronco, ma che gli ha…aperto altre porte.

di Redazione Il Posticipo

E alla fine il caso è stato risolto. L’orologio di Kasper Dolberg, che tanti problemi ha causato in casa Nizza, ha ufficialmente…un ladro. E, come aveva anticipato L’Equipe nei giorni scorsi, è proprio il giovane attaccante Lamine Diaby-Fadiga ad aver fatto sparire il prezioso accessorio da 70mila euro. Una bravata che gli costa parecchio, perchè il club francese ha deciso di licenziarlo in tronco. Per la gioia, probabilmente, dell’olandese, che aveva preso davvero a cuore la questione, fino a minacciare ritorsioni.

I FATTI – I fatti risalgono alla scorsa settimana, quando l’attaccante ex Ajax ha visto sparire dallo spogliatoio un orologio parecchio costoso. Il club, come spiega L’Equipe, non aveva voluto aprire un’inchiesta interna sul furto, facendo arrabbiare parecchio l’olandese. Che a sua volta aveva minacciato che non sarebbe sceso in campo se il Nizza non avesse fatto nulla per cercare il ladro. In ogni caso, Dolberg è andato in commissariato ed ha sporto regolare denuncia, il che ha portato la polizia a indagare. Il risultato è che gli agenti hanno identificato il colpevole proprio in Diaby-Fadiga, giovane prodotto del vivaio con presenze in tutte le nazionali giovanili francesi.

CONSEGUENZE – E a quel punto il Nizza, che non si era ufficialmente schierato con nessuno dei due calciatori, non ha più potuto…far finta di niente. L’Equipe spiega che quindi il diciannovenne non è più un calciatore della Aquile, che ha dovuto chiedere scusa a Dolberg, restituire i 70mila euro di valore dell’orologio e ammettere davanti a tutti la sua colpevolezza. In ogni caso, al ragazzo poteva andare decisamente peggio. E non solo dal punto di vista giudiziario, ma anche da quello sportivo. Il quotidiano francese riporta infatti che tra poche ore Diaby-Fadiga potrebbe firmare con il Paris FC, la squadra di Ligue 2 che ha già acquistato Menez, visto che ormai è svincolato. Una libertà che gli è costata…70mila euro!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy