Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Caso CR7, Ferdinand chiede una soluzione rapida: “In un modo o nell’altro bisogna prendere una decisione”

Caso CR7, Ferdinand chiede una soluzione rapida: “In un modo o nell’altro bisogna prendere una decisione” - immagine 1
La Premier League sta per iniziare e arrivarci con un caso CR7 non è buono per nessuno. Ecco perchè una leggenda dei Red Devils come Rio Ferdinand chiede allo United di...darci un taglio.

Redazione Il Posticipo

Il re è tornato e il re...se n'è andato. L'amichevole del Manchester United con il Rayo Vallecano ha visto Cristiano Ronaldo scendere in campo per 45 minuti, ma anche andarsene via dallo stadio prima che la partita fosse terminata. Il che non gioca certo a favore di una soluzione positiva del suo scontro con Ten Hag e con il club. Peccato che la Premier League stia per iniziare e che arrivarci con un caso CR7 non sia buono per nessuno. Ecco perchè una leggenda dei Red Devils come Rio Ferdinand chiede alla società di...darci un taglio.

In un modo o nell'altro

Parlando al Mirror, l'ex difensore spiega che una soluzione rapida del caso, con la cessione o con un accordo per la permanenza del portoghese, è necessaria da tutti i punti di vista. "Da calciatore, vuoi che una situazione del genere sia sistemata immediatamente. Non vuoi che continui a lungo e che si trascini, più o meno come è successo a Harry Kane con il Tottenham nella scorsa stagione. Ma penso che le ragioni siano diverse in questo caso. Con Cristiano ci sono state questioni dietro le quinte con la sua famiglia, problemi di salute e roba simile, sono cose che vanno prese in considerazione. Ma se le voci sono vere e lui se ne vuole andare, allora da tifoso vuoi che il club prenda una decisione subito, in modo che non si rifletta sulla stagione. Se la vedi dal punto di vista dei tifosi, l'importante è che la questione sia risolta, che sia in un modo o nell'altro".

Il nuovo United

Nel frattempo, il nuovo United promette bene. Del precampionato Ferdinand non si fida troppo, ma le sensazioni generali sono buone. "Non guardo ai risultati delle amichevoli, ne ho giocate e perse tantissime e non hanno mai contato niente. Ma da quello che sento arrivare dal centro sportivo sembra che lo United abbia un passo nuovo, arrivano messaggi positivi. Sembra ci sia più chiarezza e una migliore comprensione del modo in cui la squadra deve giocare. E soprattutto, mi pare si stiano divertendo. Ma c'è anche disciplina. Ho letto un articolo che parlava di giocatori lasciati fuori dalle amichevoli per dei ritardi, sono anni che chiedo che si prendano decisioni simili. E al momento, durante la preparazione, quando non ci sono pressioni, le cose sembrano andare bene". Sempre ammesso che la questione CR7 non crei problemi...