Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Caso Bale, parla l’Agente: “Gareth resta, i grandi calciatori non vanno in prestito”

Jonathan Barnett ribadisce il concetto. Il gallese non si muove da Madrid.

Redazione Il Posticipo

Gareth Bale è sparito dai radar al Real Madrid. Non è sceso in campo neanche per l'ultima sfida in programma con il Leganes. Una scelta che alimenta dubbi e interrogativi sulla permanenza del gallese. Un inquilino che costa tantissimo alla casa blanca. Bale, però, in Spagna ci vive da re. E il suo agente, Jonathan Barnett, come riportato da AS ribadisce il concetto. Non si muove da Madrid.

RESTA -  L'agente non lascia spazio alle interpretazioni. Bale è e resta un calciatore del Real Madrid. "Gareth sta bene. Gli restano ancora due anni di contratto. Gli piace vivere a Madrid e non va da nessuna parte.È ancora un grande giocatore ed è all'altezza di chiunque in squadra. come chiunque altro nella squadra. Dipende dall'allenatore del Real Madrid. Per Gareth è una grande perdita non poter giocare al momento con il Real, ma non andrà via per questo. Il signor Zidane ritiene che non possa giocare, ma lui è un tecnico che ha avuto molto successo. Fra di loro, comunque non c'è odio"

DIVORZIO - La sensazione è che il divorzio non si consumi per interesse. Bale gioca poco,ma guadagna tantissimo al Real Madrid. E comunque la casa blanca non potrà certo incassare le cifre che desidera da una eventuale cessione del gallese. "Gareth non sta cercando di sopravvivere all'era Zidane. Si allena ed è pronto a dare il suo contributo. Certamente vi sono stati diversi club che hanno manifestato il loro interesse ma non ce n'è uno al mondo che possa permetterselo.

EUROPEO - Restare a Madrid senza giocare significa però perdere smalto. Il rischio è che l'inattività prolungata possa nuocere al calciatore, anche in vista del prossimo Europeo: "Lui vuole giocare ancora per il Galles e si farà trovare pronto. Non credo all'idea di un prestito. Gareth è uno dei migliori giocatori al mondo. E i più forti calciatori del mondo non vanno in altre squadre in prestito"