Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Caso Bale, Bentley accusa Zidane: “Credo che abbia un problema personale con Gareth, non era contento di lui neanche quando segnava in finale di Champions…”

Ormai è ufficiale o...quasi: nel nuovo Real Madrid di Zinedine Zidane, Gareth Bale è una riserva. Il gallese ha perso definitivamente il posto, venendo scavalcato nelle gerarchie persino dai giovanissimi come Vinicius. Ma come spiega il suo ex...

Redazione Il Posticipo

Ormai è ufficiale o...quasi: nel nuovo Real Madrid di Zinedine Zidane, Gareth Bale è una riserva. Il gallese ha perso definitivamente il posto, venendo scavalcato nelle gerarchie persino dai giovanissimi come Vinicius. E dire che, con la maglia dei Blancos, l'ex Tottenham ha vinto da protagonista ben quattro Champions League. Eppure, nonostante i trofei, il rapporto con Zizou non ha mai ingranato. E ora forse il gallese paga qualche dichiarazione di troppo, come quelle in cui spiegava che dopo l'addio del francese non si erano più sentiti, visto che non è che due fossero proprio amici. Dunque, problemi personali alla base dell'ostracismo.

ZIDANE - Questa è anche la versione di David Bentley, che di Bale è stato compagno di squadra agli Spurs. Parlando a 888Sport, l'ex esterno inglese ha spiegato come secondo lui il fatto che Zidane snobbi di continuo il gallese non può non essere legato a qualche rancore che con il campo c'entra poco. Anche perchè, come sottolinea Bentley, l'impressione è che anche quando il Real vinceva tutto, le cose non andassero poi così bene tra i due. “Non riesco a credere a quello che sta succedendo con Gareth al Real Madrid. Ho sempre l'impressione che Zidane non sia mai contento di lui e che non lo fosse persino quando segnava nelle finali di Champions League. Credo che alla fine si tratti di un problema personale".

TRANQUILLO - Ma da dove nasce la questione? Bale, questo lo hanno sempre detto tutti, non è la persona più socievole del mondo. Fa la sua vita, gioca a golf e ha imparato appena il minimo sindacale di spagnolo, nonostante sia al Real ormai dal 2013. Ma questo è il gallese, come spiega Bentley. E se qualcuno si è fatto una strana idea di lui, si sbaglia. “Gareth non è arrogante, è un tipo tranquillo che fa sempre il suo lavoro. D'accordo, forse non socializza molto e questo può portare la gente a credere che sia arrogante. Ma io lo seguo sempre, continuiamo a sentirci al telefono. È un ragazzo incantevole, ma lo stanno frenando". Chissà se Zidane avrà modo di rispondere...