Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Casillas: “Senza la vittoria contro l’Italia, quella Spagna non ci sarebbe mai stata”

Casillas: “Senza la vittoria contro l’Italia, quella Spagna non ci sarebbe mai stata” - immagine 1

L'ex portiere campione di tutto ha pochi dubbi. La vittoria ai rigori ai quarti di finale degli Europei del 2008 ha aperto la strada alle vittorie della Spagna.

Redazione Il Posticipo

Italia Spagna e l'incubo, per entrambe, dei rigori. La Nazionale, negli ultimi Europei, si è presa la rivincita sui quarti di finale del 2008 che quando l'Italia Campione del Mondo si arrese ai rigori a quella Spagna che sarebbe diventata campione di tutto. Casillas, qualche tempo fa ha partecipato al MARCA Sport Weekend. Una occasione per rivivere la sua carriera, comprensiva dei momenti più significativi. Un occhio al passato pensando anche al futuro, dopo l'intervento dei medici che gli hanno salvato la vita. Casillas, dopo l'infarto, è tornato a una vita normale: " Per fortuna è passato più di un anno e mezzo dall'infarto, e il cardiologo mi ha dato permesso di condurre una vita normale".

PARATE - Ripercorrendo i suoi interventi più importanti, intesi ovviamente come parate la scelta è facile. "Il miracolo di Soccer City, quando ho vinto l'uno contro uno con Robben respingendogli la conclusione di piede. Ogni volta che la rivedo in TV mi chiedo come sia stato possibile che si sia presentato in così beata solitudine. In quel momento mi sono concentrato solo sul pallone, cercando di rimanere più freddo possibile. Quando il pallone mi colpisce il piede, capisco che non avrebbe mai segnato".

Casillas: “Senza la vittoria contro l’Italia, quella Spagna non ci sarebbe mai stata” - immagine 1

CARRIERA - Il portiere ha poi parlato dei momenti più significativi della sua carriera. Le due parate sulle conclusioni di De Rossi e Di Natale che hanno permesso alla Spagna di giocarsi la semifinale con la Russia e poi di superare la Germania in finale festeggiando il primo storico titolo del nuovo secolo. Inizio di un ciclo straordinario e forse irripetibile, come sottolineato dallo stesso Casillas.  "Logicamente, i Mondiali sono al primo posto. Credo che però quel momento non sarebbe mai arrivato senza la vittoria agli Europei. La svolta è stata nei quarti di finale contro l'Italia, quando abbiamo vinto ai calci di rigore. Quello di De Rossi era difficile da prendere, vicino al palo. Di Natale ha calciato più centrale. Quella vittoria è stato il punto di svolta. Se quel giorno fossimo stati eliminati, non avremmo mai ottenuto le vittorie negli anni successivi".