Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Casillas: “Sergio Ramos con un’altra maglia fa male. Ancelotti è l’ideale per il Real e si vede…”

VALENCIA, SPAIN - APRIL 16:  Iker Casillas of Real Madrid holds the Copa del Rey trophy after beating Barcelona in the Copa del Rey Final at Estadio Mestalla on April 16, 2014 in Valencia, Spain.  (Photo by Denis Doyle/Getty Images)

Iker Casillas, uno che, nonostante un finale di carriera al Porto, rimarrà per sempre legato al Real Madrid. L'ex portiere parla di un amico che come lui ha lasciato il Bernabeu tra le polemiche, ma anche di Ancelotti...

Redazione Il Posticipo

Silenzio, parla Iker Casillas. Uno che, nonostante un finale di carriera al Porto, rimarrà per sempre legato al Real Madrid. E proprio della Casa Blanca l'ex portiere ha parlato durante la presentazione della Lega Nazionale di Sfide nel Cyberspazio, un programma di sicurezza creato dalla Guardia Civil e di cui Casillas è testimonial. Nelle sue dichiarazioni, raccolte da AS, Saint Iker parla di un amico che come lui ha lasciato il Bernabeu tra le polemiche, ma anche di come Ancelotti possa essere fondamentale per riportare di nuovo il Real a fare bene in Champions League.

RAMOS - Si parte però da Sergio Ramos, che con Casillas ha condiviso parecchie gioie e anche un finale un po' amaro dell'esperienza a Madrid. "Nonostante sia un amico e sia andato a giocare all'estero è dura vederlo in un altro club. Mi fa male, però è anche arrivato un nuovo calciatore come Alaba e in fondo questo è il bello del calcio, vedere sempre gente nuova". Insomma, ogni ciclo è destinato a finire. E poi, oramai, le bandiere sono l'eccezione, ecco perchè colpisce sempre vederle andare via... "Il caso di Sergio Ramos può sorprendere, perchè era da moltissimo tempo che era legato al Real Madrid, ma nel calcio è una costante il fatto che i calciatori si muovano durante il mercato".

 (Photo by Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images)

REAL - C'è modo anche di parlare della vittoria contro l'Inter. "Il Real ha giocato una partita seria, sono tre punti importanti per iniziare bene in una competizione come la Champions League. Ma è troppo preso per parlare di favorite, ieri il PSG pareggia 1-1 e il Real vince 1-0 negli ultimi minuti. Bisogna andare pian piano, sperando che di arrivare bene ai mesi di marzo e aprile, quelli in cui si decide la stagione, avendo la possibilità di vincere tutte le competizioni". E Casillas scommette su un giovane talentuso...e su un grande vecchio. "Tutti speriamo che Vinicius continui a migliorare come sta facendo. È un ragazzo giovane, ma ogni volta fa meglio e questo è buono. Ancelotti è l'allenatore ideale per il club, quello che bisogna fare è stare tranquilli, avere calma e aspettare che i risultati arrivino. Carlo sta lavorando per questo e si vede". E se lo dice Saint Iker...c'è da fidarsi.