Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Casemiro non molla: “Se c’è una squadra che può ribaltarla, è il Real”

Il Real Madrid perde la gara di andata contro il City, e si appresta a vivere la settimana del Clasico con l'umore sotto i tacchetti. Analizza la situazione Casemiro a fine partita: muscoli ancora caldi ma la mente freddissima.

Redazione Il Posticipo

Il Real Madrid perde in casa la gara di andata degli ottavi di finale di Champions League. Il Manchester City esce dal Bernabeu con in tasca un 2-1 ed un piede nei quarti di finale. Una vittoria in rimonta. Gli uomini di Guardiola sono stati in grado di trovare la forza mentale per pareggiare il gol di Isco e ribaltare il risultato negli ultimi 15 minuti di gioco. Ha già le idee chiare Casemiro, uno dei migliori in campo dei Blancos, che non cerca alibi, ed ha già lo sguardo verso il futuro.

RITORNO - Le parole del centrocampista sono riportate da AS: "La qualificazione non è ancora persa. Se c'è una squadra in grado di rimontare, è il Real Madrid. E' importante che abbiamo giocato 75 minuti incredibili, contro una grande squadra. Niente è concluso, però c'è un gran lavoro che ci aspetta". Parole del brasiliano, a caldo, ma con la mente lucidissima: "Negli ultimi 15 minuti non abbiamo avuto l'intensità giusta, il controllo della partita. Abbiamo perso metri. Loro sono una grande squadra, arrivano due volte e ti fanno gol".

FUTURO - Il futuro imminente, però, obbliga la squadra a dimenticare la Champions League: "Non ci sono scuse che tengano: questo fine settimana c'è una partita importante contro il Barcellona. Dobbiamo iniziare a pensare a questo". La partita di questa sera, è già un ricordo: "Il City è il passato, adesso c'è il Clasico e dobbiamo riposare, sarà una partita complicata". A proposito del gol del pareggio di Gabriel Jesus,  Sergio Ramos accusa una spinta del brasiliano. Il centrocampista dei Blancos non lascia spazio alle polemiche: "Per questo c'è il VAR, se non lo ha visto non possiamo dire nulla".