Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Casemiro, il Real prima di tutto: “Dopo aver perso con l’Atletico non sono andato a Disneyland con mia figlia”

(Photo by Juan Manuel Serrano Arce/Getty Images)

Il centrocampista brasiliano è uno degli uomini chiave di Zinedine Zidane e tiene molto al Real Madrid del presidente Florentino Perez: lo dimostra ciò che ha deciso di fare la scorsa estate dopo un'amichevole andata male

Redazione Il Posticipo

Casemiro, disposto a dare qualsiasi cosa pur di trascinare la squadra. Al Real Madrid lo sanno molto bene. Il centrocampista ha conquistato quattro Champions League coi Blancos e non tollera le sconfitte. Neanche in amichevole. Nello scorso luglio, il Real è stato sconfitto dall'Atletico per 7-3 nell'amichevole disputata negli Stati Uniti. E questo risultato lo ha condizionato a tal punto da scontentare la figlioletta.

GIORNATACCIA - Storia di questa estate. Quattro gol di Diego Costa, uno a testa per João Felix, Ángel Correa e di Vitolo: con questi sette gol il Cholo Simeone ha umiliato il Real nell'ultima International Champions Cup. I Colchoneros si erano portati in vantaggio per 6-0. Quella sera Casemiro non c'era perché era ancora in vacanza dopo la Copa America giocata e vinta con la maglia del Brasile. Allora il centrocampista, percepita la gravità della situazione, ha scelto di tornare ad allenarsi anche a scapito di qualche impegno familiare.

DISNEYLAND - Il brasiliano è rimasto scottato dalla sconfitta subita dalla sua squadra contro i rivali storici e lo ha rivelato ai microfoni di Onda Cero: "Ho visto la squadra perdere 7-3 in pre-season contro l'Atletico e ho pensato che non avrei potuto continuare le mie vacanze e andare a Disneyland. Ho detto a mia figlia che avevo un problema sul lavoro e che dovevo annullare la vacanza. Questo è il motivo per cui sono tornato prima del previsto". Casemiro si è dimostrato integerrimo anche quando lavorare ha significato dover mettere da parte impegni familiari presi precedentemente. Il centrocampista ama il calcio e lo ha ribadito ancora una volta: "Mi piace tanto il calcio in ogni posizione. Mi piace recuperare il pallone e aiutare i miei compagni". Un attaccamento alla causa che piace molto a Zidane che punta su di lui per vincere prima in Champions e poi il Clasico.