Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Carragher parla di un Salah…sottovalutato: “Non è apprezzato quanto dovrebbe, persino dai tifosi del Liverpool. Il suo problema è che…”

Jamie Carragher è una leggenda dei Reds e per una volta il suo ruolo di commentatore di Sky Sports gli sta quasi stretto. L'ex difensore del Liverpool non riesce a non essere felice per la "sua" squadra. E a non lodare i tre grandi protagonisti...

Redazione Il Posticipo

Il Liverpool solleva finalmente il trofeo della Premier League e qualcuno, anche in TV, non può proprio trattenersi. Jamie Carragher è una leggenda dei Reds e per una volta il suo ruolo di commentatore di SkySports gli sta quasi stretto. L'ex difensore del Liverpool non riesce a non essere felice per la "sua" squadra. E a non lodare i tre grandi protagonisti di una cavalcata leggendaria. Vero, c'è molto di più oltre l'attacco atomico degli uomini di Klopp. Ma quei tre lì davanti rubano ovviamente l'occhio.

MOMO E SADIO - A partire da Salah, che secondo Carragher...non riceve gli elogi che merita. "Per me è sottovalutato e non apprezzato quanto dovrebbe, persino dagli stessi tifosi del Liverpool. E il motivo è che ha iniziato qui facendo 47 gol in una stagione. È stato pazzesco, la miglior stagione della sua carriera. E qualsiasi cosa faccia dopo, sembra un calo, ma in termini reali non lo è. Parliamo di un giocatore che fa 25 gol a stagione, in termini di gol e assist i suoi numeri sono fuori scala. E sono migliori di quelli di qualsiasi altro calciatore della storia del Liverpool". Ottimo anche l'apporto di Manè. "Credo che sia stato il migliore della stagione per il Liverpool. Soprattutto nelle prime settimane, quando è tornato praticamente senza riposarsi mai, ha segnato contro il Southampton, in Supercoppa, è un qualcosa di fenomenale, non si ferma un attimo. La sua velocità, il suo contributo alla squadra e il suo modo di giocare lo rendono una superstar assoluta".

BOBBY- E poi c'è Bobby Firmino. Meno appariscente e presente sui tabellini (il gol al Chelsea è l'unico segnato ad Anfield in stagione), ma altrettanto fondamentale. “Fa giocare meglio i suoi compagni e recupera un sacco di palloni. Non si infortuna mai, è sempre lì e fa partite di altissimo livello. Si pensa sempre che l'attaccante centrale sia quello che segna di più, ma nel Liverpool il miglior marcatore gioca sulla fascia destra. Se Salah giocasse in mezzo e Firmino a destra, diremmo che i numeri del brasiliano sono ottimi. Ed è un calciatore fondamentale per Klopp. Che allo stesso tempo ha fatto tantissimo per lui, perchè quando Firmino è arrivato a Liverpool molti si chiedevano dove avrebbe potuto giocare. E il tedesco lo ha trasformato in un centravanti". Insomma, attenti...a quei tre.